Comunicato Stampa: Jack the sound e Craj al Leoncavallo il 26 e 27 marzo

Comunicato Stampa: Jack the sound e Craj al Leoncavallo il 26 e 27 marzo
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

ven 26/3 Jack the sound con ospite internazionale Marcus Intalex, da Manchester uno dei paladini delle drum'n'bass più funky e nazionali Frank S, Delroy, Promenade.

sab 27/3 CRAJ (domani) spettacolo musicale/teatrale con Teresa De Sio, Giovanni Lindo Ferretti, Uccio Aloisi, i cantori di Carpino e molti altri musicisti.

Sabato 27 marzo 2004 Il C. S. Leoncavallo presenta lo
spettacolo

CRAJ domani
L'evento scenograficamente organizzato come una grande festa di paese,
scritto da Teresa De Sio e Giovanni Lindo Ferretti con
la partecipazione di
Uccio Aloisi, I Cantori Di Carpino, Matteo Salvatore e molti altri

Domenica 28 marzo 2004 BIOGUSTO-LAB una proposta contro la globalizzazione dei palati

Dopo una prima esibizione in “casa”, a Melpignano (LE) del 22 marzo 2004, sarà il C.S. Leoncavallo ad avere l'onore di ospitare Sabato 27 marzo 2004 la prima vera data di CRAJ, l'evento nato da un'idea di Teresa De Sio, scritto con Giovanni Lindo Ferretti e in cui sono stati coinvolti i volti e le voci più carismatiche della scena musicale italiana.
Lo spettacolo è idealmente, ma anche scenograficamente, organizzato come una grande festa di paese, con tanto di luci, odori e sapori tipico delle sagre, dove il pubblico, al quale verranno offerti nel corso dello spettacolo vini e formaggi pugliesi, si troverà in una sorta di cortile ideale, al centro dello spazio di una rappresentazione quasi interamente circolare. Le azioni sceniche, recitate o narrate, strumentali o cantate, si svolgeranno su pedane posizionate ai quattro lati dello spazio, ognuno illuminato nel momento dell'accadimento da lucine colorate, come nelle feste di piazza.
Sulle pedane si alterneranno le rodianelle e le montanare de "I Cantori di Carpino", le ballate di Matteo Salvatore, le scatenate pizziche di Uccio Aloisi, le tarantelle di Teresa De Sio che apparirà anche in veste di "narratrice", tessendo, con Giovanni Lindo Ferretti, una trama di racconti, visioni e parole, attraverso le quali il pubblico verrà traghettato dal passato al futuro citato nel titolo che è "CRAJ" e, che vuol dire, sia in pugliese che in napoletano, domani. Il tutto accompagnato da musicisti quali Erma Castriota (violino), Giuseppe De Trizio (chitarra), Puccia (fisarmonica), Pino Zimba (tammorra).
Dal connubio di musica e racconto nasce un'opera contaminata, miscelatrice di lingue tradizionali e nuove tendenze nella convinzione che il nostro futuro culturale debba costruirsi sul doppio binario dell'innovazione continua e della conservazione delle matrici tradizionali.
Il concerto avrà caratteristiche sonore prevalentemente acustiche, non solo nel senso degli strumenti suonati, ma anche per quello che riguarda l'uso dell'amplificazione. Il suono sarà realizzato con uno studio sulla quadrifonia, in maniera tale che, da qualsiasi parte la musica si diffonda, il pubblico possa goderne appieno grazie ad un sistema di fedeltà sonora di altissima qualità e in digitale.
Gli artisti che hanno collaborato a questo progetto sono musicisti ancora "puri" che hanno attraversato i decenni con fierezza meridionale e contadina, senza accettare le lusinghe della cultura ufficiale, e senza "mischiarsi" con niente che non gli assomigliasse. Sono il sud, nella sua forma più possente e soleggiata, un orizzonte mitologico-musicale su cui ricostruire e rifondare un forte sentimento di purezza e di autenticità che può scaturire solo dalla musica popolare, la musica che danza nelle feste, nei rituali, che "cura" le anime strette dal "negativo dell'esistenza " e le libera. Su queste considerazioni nasce l'idea di "CRAJ".
Lo spettacolo è nato da riflessioni da parte dell'autrice (Teresa De Sio) su ciò che è superfluo, su ciò che viene consumato e poi gettato, su tutti i rifiuti e le scorie che si producono, per arrivare a dire che solo la musica popolare esiste perché serve, ha una funzione e uno scopo sempre. Per questo è l'unica musica veramente consumabile fino in fondo e che, quindi, non lascia scorie e non inquina. Musica ecologica dunque. Da qui il sottotitolo dello spettacolo “Musica ecologica ovvero la musica che non inquina”.

Ingresso con sottoscrizione inizio spettacolo ore 22.30

Per rimanere in tema, nel pomeriggio di Domenica 28 marzo, si terrà un incontro/mercato organizzato dal BIOGUSTO-LAB, laboratorio per un consumo che salvaguardi l'ambiente, le tipicità/qualità dei prodotti e la dignità sia dei piccoli produttori, sia dei consumatori. Nato dall'esperienza e dal successo della tre giorni di dicembre 2003 (Fiera dei particolari - Terra e libertà/CriticalWine) sul consumo critico ideata da Luigi Veronelli, il BioGusto–Lab propone dal pomeriggio una sorta di mercato con banchetti di prodotti alimentari di una decina di aziende e intorno alle 18.00 un dibattito sui temi proposti dal laboratorio.

Informazioni al pubblico: C.S. Leoncavallo – Via Watteau 7 - Tel. 02 6705185 info@leoncavallo.org www.leoncavallo.org
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.