Riorganizzazione BMG, la Arista si ridimensiona e perde la sua autonomia

Le grandi manovre all’interno della major BMG (prossima, antitrust permettendo, ad una fusione con Sony Music, vedi News), porteranno ad un imminente, drastico ridimensionamento dell’etichetta Arista e a un suo sostanziale assorbimento nelle strutture della consorella RCA.
La maggior parte dei 175 dipendenti dell’etichetta, secondo le notizie che arrivano dagli Stati Uniti, saranno licenziati o incoraggiati a lasciare il posto di lavoro, anche se la Arista dovrebbe conservare un piccolo staff di addetti al marketing e all’ufficio artistico. Il “roster” dell’etichetta verrà conseguentemente ridistribuito, in gran parte, tra gli altri marchi del gruppo, con gli artisti “consolidati” (come Whitney Houston) destinati probabilmente alla RCA e molti dei “giovani” (come gli OutKast) affidati alle cure della Jive Records. Nel processo di riorganizzazione verranno eliminate anche molte duplicazioni di funzioni e verrà creato un unico ufficio di servizi generali (finanza, ammininistrazione, ecc.) per l’intero gruppo nordamericano di BMG.
Il ridimensionamento della Arista era nell’aria, dopo il licenziamento, due mesi fa, del suo presidente Antonio “L.A.” Reid e la nomina di Clive Davis a responsabile di tutte le attività discografiche di BMG in Canada e negli Stati Uniti (vedi News).
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.