La crescita di iHeartRadio: 50 milioni di utenti registrati in meno di tre anni

La crescita di iHeartRadio: 50 milioni di utenti registrati in meno di tre anni

Si è parlato molto, in questi ultimi mesi, della crescita di Spotify, ormai usato regolarmente nel mondo da 40 milioni di persone (10 milioni delle quali usufruiscono anche dei suoi servizi a pagamento). Minore attenzione mediatica sembra invece riscuotere la notizia del raggiungimento dei 50 milioni di utenti registrati da parte di iHeartRadio, la Web radio del gruppo Clear Channel che negli Stati Unitin insegue - ancora da lontano - l'incontrastata leader di mercato Pandora. Eppure, come la stessa Clear Channel fa notare in un comunicato, si tratta di un risultato ottenuto in meno di tre anni e con una frequenza di iscrizioni più veloce di quella registrata da Facebook e da Twitter.

La piattaforma, ha ricordato l'amministratore delegato di Clear Channel Bob Pittman, è stata lanciata "con l'obiettivo di reinventare l'esperienza di ascolto della radio digitale e di immaginare ex novo i confini di quella via etere"; il menù offre accesso alla programmazione delle emittenti del network Clear Channel così come a canali confezionati per sottofondo a diverse attività e stati d'animo e a playlist selezionate dagli utenti stessi (l'opzione gratuita non è soggetta a limiti temporali). Includendo nel calcolo anche gli utenti non registrati, a maggio la Web radio ha toccato il suo picco di contatti, 97 milioni. Il marchio, intanto, si sta consolidando come presenza attiva nel music business: il 1° maggio, allo Shrine Auditorium di Los Angeles, si è svolta la prima edizione degli iHeartRadio Awards, alla presenza di superstar quali Rihanna (chiacchieratissima e molto fotografata nel suo abito trasparente), Beyoncé e Usher.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.