Musica digitale, a fine agosto scende in campo anche Richard Branson

Musica digitale, a fine agosto scende in campo anche Richard Branson
Promotore convinto dell'interconnessione sempre più stretta tra musica e telefonia, Richard Branson ha creato una nuova società, Virgin Digital, destinata a sfruttare le sinergie tra i due settori: il cui prossimo passo concreto sul mercato consisterà nel lancio, a fine agosto, di un negozio di downloading/jukebox digitale con un catalogo iniziale di circa 700 mila brani musicali organizzato col supporto tecnico di MusicNet, joint venture tra RealNetworks e le major discografiche BMG, EMI e Warner Music.
La nuova piattaforma, che includerà anche playlist preconfezionate (web radio), permetterà di acquistare musica “alla carta” o di ascoltarla in streaming dietro corresponsione di un canone di abbonamento : a prezzi non ancora annunciati ma che Zack Zalon, neo presidente di Virgin Digital, definisce “ultracompetitivi” (per lo streaming si parla di 10 dollari al mese). “Nessuno, fino ad oggi, ha ancora trovato il modello giusto da proporre al consumatore, quando si tratta di abbonamento ai servizi musicali” ha spiegato alla stampa specializzata lo stesso Zalon. “Noi siamo convinti che se si offre la possibilità di ascoltare la musica dove si vuole ad un prezzo inferiore a quello di un Cd, il mercato è pronto per cambiare marcia”. E poiché Branson, oltre che nella musica (è proprietario della V2 Records) ha forti interessi nel campo della telefonia mobile come produttore di apparecchi cellulari, la nuova impresa cercherà di sfruttare le connessioni tra Internet e “mobile”, spingendo i consumatori ad utilizzare il cellulare come lettore Mp3 per ascoltare la musica scaricata dal sito.
Per lo streaming e il downloading di musica, il juke box/negozio digitale di Virgin utilizzerà, come tutti i principali concorrenti ad eccezione dell'iTunes, il software Windows Media Audio sviluppato da Microsoft. E secondo Zalon non c'è dubbio su come andrà a finire la “guerra” dei formati: “Crediamo che sarà Microsoft, alla fine, a definire lo standard di questo mercato. Apple è un innovatore, ma poiché utilizza un formato chiuso ed esclusivo, è destinata a perdere”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.