Al cinema 'Jersey boys' di Clint Eastwood sui Four Seasons e Frankie Valli

Al cinema 'Jersey boys' di Clint Eastwood sui Four Seasons e Frankie Valli

Provate a dire "Four Seasons" e i più penseranno al nome di un albergo. Provate a dire "Frankie Valli", e si otterrà una reazione solamente dai grandi apppassionati di musica. Il tutto è parzialmente "giustificabile" dal fattore temporale: Valli, vero nome Francesco Stephen Castelluccio, italoamericano del New Jersey, ha 80 anni; i Four Seasons sono stati fondati nel 1960, sono ancora teoricamente in attività ma, come molte formazioni che abbiano passato la boa dei trent'anni di onorata carriera, hanno subìto grossi rimescolamenti in line-up.
Ora Clint Eastwood, inarrestabile 84enne, ha firmato "Jersey Boys", film ispirato al musical - che debuttò nel novembre 2005 - sulla storia dei Four Seasons: da ragazzi di strada a popstar degli anni Sessanta, l'epoca d'oro del gruppo, con una marea di singoli ("Sherry", "Rag doll", "Let's hang on!" e altri ancora) nella Top 10 statunitense e oltre 100 milioni di dischi venduti in carriera. Da solista, i più noti successi di Frankie Valli sono "My eyes adored you" e la pluricoverizzata "Can't take my eyes off you"



(ripresa, fra gli altri, da Gloria Gaynor e dai Pet Shop Boys in medley con "Where the streets have no name" degli U2).



Il film, con John Lloyd Young che interpreta Frankie Valli, sta per uscire anche in Italia: sarà nelle sale dal prossimo 18 giugno. "Non avevo mai visto il musical", ha riferito Eastwood a Silvia Bizio di 'la Repubblica', "ma conoscevo Frankie Valli, mi piaceva. Lo spettacolo era stato a lungo un successo qui a New York e anche a Londra. Mi sembrava divertente".
-Lei è soprattutto un amante del jazz.
"Il jazz e ogni tipo di musica, nell’82 ho fatto 'Honky Tonk Man' , ora vorrei fare un film sulla classica, ho sempre invidiato gli autori di Amadeus. Non avevo una gran passione per il sound anni '60 ma le canzoni dei Four Seasons avevano un certo spirito, penso a 'I can’t take my eyes off you'. Ho preso veri musicisti di varie compagnie, da New York, San Francisco, Las Vegas, persone che hanno fatto centinaia di show".

-"Jersey boys", 134 minuti, girato nel New Jersey e a Los Angeles, nelle sale italiane dal 18 giugno.

Le canzoni che si ascoltano nel film:

    1. Prelude
    2. "December, 1963 (Oh, what a night)" – Frankie Valli & the Four Seasons
    3. "My mother's eyes" – Frankie Valli
    4. "I can't give you anything but love" – John Lloyd Young
    5. "A Sunday kind of love" – John Lloyd Young, Frankie Valli & the Four Seasons
    6. "Moody’s mood for love" – John Lloyd Young
    7. "Cry for me" – Erich Bergen
    8. "Sherry" – John Lloyd Young
    9. "Big girls don't cry" – John Lloyd Young
    10. "Walk like a man" – John Lloyd Young
    11. "My boyfriend's back" – Kimmy Gatewood
    12. "My eyes adored you" – John Lloyd Young
    13. "Dawn (Go away)" – John Lloyd Young
    14. "Big man in town" – John Lloyd Young
    15. "Beggin'" – Frankie Valli & the Four Seasons, John Lloyd Young, Ryan Malloy
    16. Medley – John Lloyd Young

        a. "Stay"
        b. "Let's hang on! (To what we've got)"
        c. "Opus 17 (Don't you worry 'bout me)"
        d. "Bye bye baby"











    17. "C'mon Marianne" – Frankie Valli & the Four Seasons, John Lloyd Young
    18. "Can't Take My Eyes Off You" – John Lloyd Young
    19. "Working My Way Back to You" – John Lloyd Young
    20. "Fallen Angel" – Frankie Valli
    21. "Who Loves You" – Frankie Valli & the Four Seasons, John Lloyd Young
    22. Closing Credits: "Sherry"/"December, 1963 (Oh, What a Night)" – John Lloyd Young, Erich Bergen, Michael Lomenda, Vincent Piazza
    23. "Sherry" – Frankie Valli & the Four Seasons
    24. "Dawn (Go Away)" – Frankie Valli & the Four Seasons
    25. "Rag Doll" – Frankie Valli & the Four Seasons
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.