U2: i quotidiani sulla compilation e sul film ‘Entropy’

U2: i quotidiani sulla compilation e sul film ‘Entropy’
Praticamente su tutti i quotidiani in edicola oggi si parla degli U2. Alcuni, come "La Repubblica" e "La Stampa", privilegiano l’uscita della raccolta "The best of 1980-1990", nei negozi questa settimana. Molto severa Marinella Venegoni sul quotidiano torinese: «Gli U2 che da oggi ogni appassionato troverà nei negozi non sono certo i quattro fighetti del Popmart, trafitti negli ultimi anni da una montagna di critiche anche da parte dei migliori amici». Un margine per la speranza comunque rimane: «Questa vecchia e gloriosa band saprà trasformarsi ancora una volta tornando alle proprie radici», conclude l’articolo.

Il "Messaggero" sottolinea il valore del secondo cd della versione "doppia" della compilation, ovvero "The B-sides": «E’ in questi pezzi» - sostiene Paolo Zaccagnini - «nell’amalgama sofferto e a tratti commovente, che viene fuori il meglio del quartetto, il "fuoco indimenticabile" che ha scottato più di una generazione. Oggi Bono bada forse troppo al cinema», è la conclusione dell’articolo - ma al cinema badano anche gli altri quotidiani: "Il Corriere della Sera" ad esempio titola «Bono attore in un film anti-Hollywood». Solo un velocissimo accenno al disco in uscita in un articolo dedicato più che altro a Phil Joanou, già regista di "Rattle and hum" e "Analisi finale", ora direttore di "Entropy", film che ruota attorno alla band irlandese.

Joanou, a Milano per il mercato cinematografico del Mifed, è stato intervistato da Marina Cappa de "Il Giorno".

«Bono è amico di Jake (l’attore Stephen Dorff), che ha fatto un video sugli U2; così quando Jake perde il lavoro arriva Bono a salvarlo e. gli rende la vita un incubo», riassume la trama Joanou, la cui pellicola sarà prodotta dalla Tribeca di Robert De Niro e uscirà negli Usa all’inizio del 1999. Una storia autobiografica: «Un giorno ho risposto al telefono: era Bono, che mi proponeva di girare un video sulla tournée dell’87. Da allora sono l’unico abilitato a filmarli e siamo amici. Negli ultimi tempi loro erano un po’ preoccupati perché mi vedevano lottare contro Hollywood e mi incitavano a fare qualcosa di più personale. "Entropy" non è un documentario, è una storia in cui Bono ha una parte di secondo piano ma importante: cambia la vita del protagonista. Una commedia romantica sul rock’n’roll». Nella colonna sonora di "Entropy" saranno incluse 16 canzoni degli U2; «Probabilmente, ma loro non hanno ancora deciso, ci saranno anche dei brani originali», rivela Joanou. .

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.