Danilo Sacco su 'Minoranza rumorosa': 'Una cronistoria dei nostri giorni'

Sarà disponibile in tutti i negozi di musica a partire da domani, martedì 10 giugno, "Minoranza rumorosa", il secondo album in studio - da solista - di Danilo Sacco Il disco, che arriva a circa due anni di distanza dal precedente "Un altro me", contiene undici brani inediti registrati dal cantautore nel corso dei primi mesi del 2014: "'Minoranza rumorosa', esattamente come il mio precedente disco, è stato prodotto da Davide Tagliapietra", racconta a Rockol Danilo Sacco, "i brani contenuti all'interno dell'album sono stati registrati da Andrea Mei presso il suo Potemkin Studio, a Macerata.

Nel corso del 2013, io e il mio staff siamo stati impegnati soprattutto nella selezione dei brani da inserire all'interno del disco e nella loro pre-produzione; durante i primi mesi del 2014, poi, siamo entrati in studio di registrazione". Le canzoni che compongono la tracklist di "Minoranza rumorosa", come spiega lo stesso Danilo Sacco, "sono canzoni nate lungo la strada, raccontano storie realmente accadute, spesso romanzate. A differenza di 'Un altro me', che era un disco più intimista, questo mio secondo album in studio è una sorta di cronistoria dei nostri giorni, del periodo che stiamo vivendo". Quanto al titolo del disco, il cantautore ha dichiarato: "Ho deciso di intitolarlo 'Minoranza rumorosa' perché è un titolo che denuncia, in maniera critica, quella che è la società moderna: la 'minoranza rumorosa' si contrappone alla 'maggioranza silenziosa', che accetta in silenzio l'omologazione e l'appiattimento generale. La 'minoranza rumorosa', invece, raccoglie in sé le voci di quei pochi che vogliono lottare davvero per cambiare le cose: se continuiamo a delegare agli altri le responsabilità che sono nostre non potremo mai cambiare niente". .

Tra i brani contenuti all'interno di "Minoranza rumorosa" figurano anche "Erin" (che racconta la storia di un piccolo drappello di esplorazione che, nel 711, dopo la conquista della Spagna da parte dei mori, si spinse in avanscoperta fino in Irlanda) e "Emilie" (che racconta invece la storia del pittore Charles Moulin, amico di Matisse), i quali sono stati presentati da Danilo Sacco con queste parole: "'Erin' narra la storia - forse vera - di un gruppo di soldati che, partiti dalla Spagna con una nave, sia giunto casualmente in Irlanda. Quando scrivo le mie canzoni seguo spesso l'istinto; durante la fase di scrittura dei brani che sarebbero poi confluiti in 'Minoranza rumorosa' mi venne in mente una storia di questo tipo, sono sempre stato affascinato dal clima e dal territorio irlandese. Mi sono detto: 'E se invece fosse accaduto davvero?'. Quanto ad 'Emilie', narra la storia di Charles Moulin, un pittore che per la sua passione - l'arte, appunto - decise coscientemente di rinunciare all'amore terreno della sua vita Emilie, lasciando Parigi per sempre alla ricerca della perfetta ispirazione. Ossessionato dalla luce delle Mainarde, visse in un eremo in Molise per il resto dei suoi giorni. E' una storia straordinaria che mi è stata segnalata dal mio amico regista Pierluigi Giorgio, che mi ha mandato una documentazione molto esauriente sulla storia di Moulin: mi ha affascinato".

Danilo Sacco promuoverà 'Minoranza rumorosa' attraverso un tour, partito lo scorso venerdì: "Il miglior modo per promuovere un disco è suonarlo dal vivo", spiega alla fine dell'intervista il cantautore, "questo ti permette, tra le altre cose, di testare anche la risposta del pubblico. Sul palco, per questa mia nuova avventura dal vivo, sarò accompagnato da Valerio Giambelli alle chitarre, Andrea Mei alle tastiere, all'organo hammond e alla fisarmonica, da Gip Bismondi alle tastiere, da Enrico Brazzi al basso e da Tommy Graziani alla batteria".

(di Mattia Marzi)

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.