Music Awards 2014, tanta musica (dal vivo e non): i commenti degli artisti

Music Awards 2014, tanta musica (dal vivo e non): i commenti degli artisti

Nel corso degli anni, il Music Awards è diventato un vero e proprio appuntamento fisso nei palinsesti di Rai1 e nell'estate musicale italiana, andando ad occupare lo spazio libero lasciato da un'istituzione come il Festivalbar (che in molti ancora rimpiangono). Per il secondo anno consecutivo, dopo il buon successo della scorsa edizione (che ha ottenuto oltre il 25% di share), l'edizione 2014 della manifestazione è stata ospitata dallo Stadio Centrale del Foro Italico di Roma ed è stata trasmessa in diretta su Rai1, condotta da Carlo Conti e Vanessa Incontrada. Durante le circa quattro ore di musica (per lo più dal vivo - ad eccezione delle esibizioni in playback di Ligabue, dei Dear Jack e di Elisa - quest'ultima giustificata, dal momento che la cantautrice era praticamente afona) sono stati premiati diversi artisti della musica italiana che, tra maggio 2013 e maggio 2014, hanno raggiunto con i loro album i traguardi "oro", "platino" e "multiplatino" e con i loro singoli i traguardi "platino" e "multi platino", stando al sistema di certificazioni FIMI/Gfk Retail and Technology Italia. Di seguito, a tal proposito, vi riportiamo una tabella che vi chiarirà le idee.


https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/ZW2F7pXc89j9ZCRIZ2lB-w_UBY4=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2F%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Ftabella_certif_fimi.jpg

Durante le prove pomeridiane della serata, Rockol ha intercettato nel backstage dei Music Awards alcuni degli artisti premiati, per farsi raccontare le loro impressioni in merito ai riconoscimenti e ai traguardi raggiunti nei dodici mesi compresi tra il maggio 2013 e il maggio 2014 e per scoprire tutto quello che li attenderà da qui alla fine dell'anno. Partendo dai Modà, premiati per i quattro dischi di platino del repackaging del loro ultimo album in studio "Gioia... Non è mai abbastanza", protagonisti del duetto con Emma su "Arriverà" (che ha aperto formalmente la serata) e di un'esibizione sulle note di "Gioia" (proposta con una carica emotiva un tantino eccessiva): "Il 2013, per noi, è stato un anno molto positivo", racconta a Rockol il frontman della band Francesco "Kekko" Silvestre, "riconfermarsi dopo il successo di 'Viva i romantici' era molto difficile. Dopo aver lanciato 'Gioia' e dopo aver fatto un primo giro dei palasport italiani, abbiamo consegnato al mercato un repackaging speciale del nostro ultimo album per poi prepararci ai concerti negli stadi di quest'estate attraverso un tour che ci ha portati a girare l'Europa, ricevendo un'ottima risposta da parte del pubblico straniero. Non vediamo l'ora di esibirci sul palco dello Stadio Olimpico e su quello dello Stadio San Siro: lo spettacolo che proporremo davanti al nostro pubblico sarà uno spettacolo completamente nuovo rispetto a quello del 'Gioia tour'; abbiamo pensato ad una struttura che ci permetta di raggiungere il pubblico in tutte le zone dello stadio, proprio per cercare il contatto con i nostri fan". I primi mesi del 2014, tra le altre cose, hanno visto Francesco Silvestre debuttare anche come produttore per altri artisti, i Dear Jack ("Ci hanno colpito da subito ed è molto importante per noi averli in apertura dei concerti negli stadi: vogliamo far sì che quanta più gente possibile conosca questa giovane band", dichiarano a tal proposito i componenti della band) ed Annalisa Scarrone, in merito alla quale il frontman del gruppo rivela: "Con 'Sento solo il presente' e con gli altri due pezzi che ho scritto per il suo nuovo album in studio ho cercato di far avvicinare Annalisa alle sonorità che la fanno rendere al meglio possibile. Voglio che questo disco sia valorizzato al meglio". Proprio a proposito di Annalisa Scarrone, assente all'evento nonostante il 2013 sia stato un anno comunque positivo per la sua carriera, interviene Francesco Renga (sul palco dei Music Awards per proporre per la prima volta in tv una bella versione di "Vivendo adesso" in duetto con Elisa e per ritirare il premio speciale "Disco più venduto di Sanremo - categoria Big" per "Tempo reale"): "So che Annalisa è stata avvistata in mezzo al pubblico in occasione dell'anteprima romana del mio 'Tempo reale tour' e so anche che Kekko dei Modà ha preso in mano la produzione del suo nuovo album: mi ha parlato molto di Annalisa e mi ha detto di essere molto contento per come stanno proseguendo i lavori del disco", rivela il cantante, "incontrerò Francesco (Silvestre) in occasione dei due concerti negli stadi che terrà con la sua band e, da quanto mi ha anticipato, parleremo anche di un ipotetico brano scritto da me per Annalisa". I primi mesi del 2014 sono stati, per la voce di "Angelo", "mesi formidabili. Con questo nuovo progetto, "Tempo reale", volevo dare una nuova lettura del mio lavoro e volevo che si percepisse la sensazione di questa novità, dell'ennesimo 'nuovo corso' di Francesco Renga", come spiega il cantante, "non era per niente scontato che il pubblico rispondesse positivamente a questo mio cambiamento e il fatto di aver ricevuto una mole incredibile di televoti a Sanremo mi ha dato la carica necessaria per affrontare al meglio la promozione del disco, che è partita con le due anteprime del tour a Milano e a Roma dello scorso maggio. Continuerò a portare in giro per l'Italia le mie nuove canzoni a partire dal prossimo ottobre, con il vero e proprio 'Tempo reale tour'". Mario Biondi, invece, è stato chiamato a prendere parte alla manifestazione per ritirare il premio relativo al disco di platino di "Mario Christmas": Nel corso del 2013 ho consegnato al mercato ben due album. A febbraio sono infatti tornato sulle scene con 'Sun', un disco molto importante, che mi ha fatto crescere musicalmente dandomi nuovi stimoli grazie anche alle tante collaborazioni", spiega la voce di "This is what you are", "nei prossimi mesi sarò impegnato in una sorta di tour che mi porterà a girare l'Europa, e farò tappa anche al Festival Jazz; per poi partire ad ottobre con il vero e proprio tour europeo".

Una delle protagoniste femminili della serata è stata Alessandra Amoroso, che sul palco dei Music Awards ha proposto un medley comprendente "Non devi perdermi" (inciampando sull'attacco della strofa immediatamente successiva al primo ritornello della canzone, riprendendosi poi con grande professionalità e con grande savoir faire) e "Bellezza incanto e nostalgia", per poi ricevere un premio per il disco di platino conquistato con l'album "Amore puro": "Il bilancio complessivo di questo mio 'anno musicale' è un bilancio molto positivo: ho avuto modo di collaborare a stretto contatto con uno dei più grandi artisti italiani attualmente in circolazione, Tiziano Ferro, e sono molto contenta del risultato finale del lavoro", spiega a Rockol, subito dopo le prove della sua esibizione, la cantante salentina, "ho poi portato in giro per l'Italia le canzoni di 'Amore puro' ed ho ricevuto una risposta fantastica da parte del pubblico. La ciliegina sulla torta è stato il concerto all'Arena di Verona, un traguardo importante che ho condiviso con la mia gente, con il mio pubblico. E' stata una festa, uno show per il quale ho voluto accanto a me amici e colleghi quali Emma, Moreno, Fiorella Mannoia, Annalisa". Quanto all'imminente futuro, poi, Alessandra rivela: "Presto lanceremo in radio il nuovo singolo estratto dal mio ultimo album. Si tratta di 'Bellezza incanto e nostalgia', un brano dalle atmosfere fresche e spensierate che mi ricorda molto la mia casa e le estati salentine". Presente all'evento, a sorpresa, anche Francesca Michielin (ospite dell'esibizione di Fedez, con il quale ha cantato in duetto "Cigno nero"): "Il 2013 non mi ha visto protagonista in maniera troppo diretta, se non per il fatto di aver collaborato con Fedez alla scrittura del testo di 'Cigno nero', che abbiamo inciso in duetto per il suo ultimo album in studio", racconta a Rockol, nel suo camerino, la giovane cantante di Bassano del Grappa, "ho preferito concentrarmi di più sullo studio, in vista degli esami di Maturità che mi attendono alla fine di giugno. Negli ultimi mesi, tuttavia, ho trovato comunque del tempo per iniziare a lavorare a quello che sarà il mio nuovo album in studio, per il quale entrerò in sala di registrazione a luglio inoltrato. Molto importante, poi, è stato prendere parte alla colonna sonora del film 'The amazing Spider-Man 2: il potere di Electro' firmando ed interpretando 'Amazing' e vedere il mio nome comparire accanto a quelli di importanti artisti internazionali come Alicia Keys".

Diversi i rapper chiamati a prendere parte all'evento; tra questi anche Emis Killa, premiato per il disco di platino del suo ultimo album in studio "Mercurio": "Il mio disco è uscito ad ottobre e nei due mesi conclusivi del 2013 l'ho fatto conoscere alla gente attraverso un minitour e alcuni instore. Il tour vero e proprio è partito all'inizio del 2014 ed ha avuto una buona risposta da parte del pubblico", spiega il rapper di Vimercate, "spero che le cose vadano sempre meglio, sia io che il mio staff siamo molto contenti di quello che è stato fatto fino ad oggi. Il 10 giugno raggiungerà il mercato un repackaging di 'Mercurio', 'Mercurio 5 stars edition', che conterrà quattro brani tra cui il singolo 'Maracanã'. Ho voluto inserire all'interno della tracklist dell'album alcuni brani belli senza però ripetere le atmosfere del disco: ci sarà spazio anche per un brano molto ironico, che parla delle ragazze. Il tutto sarà promosso attraverso un tour estivo, che partirà a breve". A due anni di distanza da "Noi siamo il Club", dopo la cui pubblicazione ognuno dei componenti della band ha consegnato al mercato un progetto solista, si ritrovano i Club Dogo. Il 2 giugno la band è tornata in pista con il singolo "Weekend" (primo estratto dal nuovo album , uscita a settembre), proposto sul palco dei Music Awards (al termine dell'esibizione Guè Pequeno ha ritirato un award per il disco di platino di "Bravo ragazzo", mentre Jake La Furia ha ritirato un award per l'oro di "Musica commerciale"): "Il nostro ultimo album, 'Noi siamo il Club', ha fatto davvero la differenza e ci ha sdoganati definitivamente in ambito nazional-popolare. E' stato un po' come un premio conquistato dopo tanti anni di fatica", spiegano a Rockol i tre componenti della band, "finito il tour di promozione del disco, ognuno di noi è stato impegnato con un progetto solista. Adesso siamo pronti per tornare insieme e per divertirci, come sempre. Per questa nostra nuova fatica discografica siamo volati a Los Angeles, dove abbiamo lavorato con Demacio Castellon, un importante ingegnere del suono, e siamo molto contenti del risultato finale: il disco ha un sound molto internazionale. Durante le registrazioni abbiamo ospitato anche Francesca Michielin, ma non possiamo ancora svelare nulla in merito a questa collaborazione". Moreno, poi, è stato premiato per il doppio disco di platino di "Stecca" e per il platino del singolo "Che confusione" (sul palco dei Music Awards ha proposto il nuovo singolo tratto dal suo ultimo album, "Incredibile", "Prova microfono"): "E' stato un anno molto importante, per me, il 2013", racconta a Rockol il rapper genovese, "la vittoria ad Amici mi ha permesso di allargare quello che era il mio pubblico, che prima della mia partecipazione al programma era composto per lo più da alcuni appassionati che mi seguivano già da 'Mtv Spit'. Ho cominciato a girare le più importanti piazze italiane per far conoscere le mie canzoni e ho ricevuto sempre una risposta incredibile da parte del pubblico. Alla fine del 2013 ho cominciato poi a lavorare al mio secondo album, 'Incredibile', e in questi primi mesi del 2014 ho preso parte ad Amici come vocal coach della squadra bianca. E' stato un vero successo per me, sono riuscito a portare alla vittoria un bravo ballerino come Vincenzo e una bravissima cantante come Deborah, che sento tutti i giorni. Di lei mi ha colpito il suo essere vera, pura. Mi piacerebbe molto poter collaborare con lei in futuro". La parentesi rapper si chiude con Rocco Hunt: "In questo ultimo album è cambiato un po' tutto nella mia vita, ma io sono sempre lo stesso. Sono contento del successo riscosso dal mio ultimo album, "'A verità", uno dei più venduti tra quelli degli artisti che hanno preso parte all'ultima edizione del Festival di Sanremo. Per tutta la durata dell'estate girerò l'Italia per proporre dal vivo le mie nuove canzoni: in tre mesi faremo tappa in ben quaranta città italiane", racconta il rapper partenopeo.

Forti del premio della critica ricevuto durante la finale di Amici, i Dear Jack hanno già conquistato un disco d'oro con il loro primo album in studio "Domani è un altro film (Parte prima)". Poco prima della loro esibizione sul palco dei Music Awards, che li ha visti proporre (in playback) il singolo "Domani è un altro film", i componenti della band si sono raccontati a Rockol: "Ci definiamo gli One Direction italiani", dichiara all'inizio della conversazione il frontman Alessio Bernabei, "la novità che ci contraddistingue è il fatto di essere una vera e propria band all'interno della quale ognuno di noi occupa un posto fondamentale, senza nulla togliere ai Negramaro e agli altri gruppi italiani. Prima di partecipare ad Amici ci esibivamo davanti ad un pubblico molto ristretto proponendo un genere, come il metal, che sapevano non ci avrebbe portati molto lontano; così, abbiamo deciso di virare verso sonorità più pop/rock, anche per non fossilizzarci troppo su un unico genere. Siamo arrivati ad Amici stanchi del nostro fare gavetta da anni, coscienti del fatto che se avessimo continuato a suonare solo per il gusti di farlo, la musica non sarebbe mai diventata il nostro mestiere ma sarebbe rimasta una semplice passione, un hobby. E adesso pensiamo già in grande: vogliamo partecipare al prossimo Festival di Sanremo e ci stiamo concentrando molto su un inedito che possa permetterci di dare il massimo. Nel frattempo, ci prepariamo ai due appuntamenti che ci aspettano a luglio: Francesco Silvestre dei Modà ci ha infatti invitati ad aprire i due concerti negli stadi della sua band. Siamo contentissimi dei risultati che abbiamo ottenuto in questi ultimi mesi".

Il palco dei Music Awards ha ospitato anche le esibizioni dei tre finalisti del contest "Music Awards - Next generation 2.0": Alessandro Casillo ("Dopo il successo del mio ultimo album, "#Ale", penso al Festival di Sanremo 2015. Mi farebbe tanto piacere partecipare al Festival tra i big", ha svelato a Rockol il cantante), i Moderni ("Siamo prossimi a tornare in pista con un nuovo album, "In cassa", che raggiungerà il mercato il prossimo 17 giugno a due anni di distanza dal precedente "Troppo fuori". Per questo disco abbiamo collaborato, tra gli altri, con Maurizio Lobina degli Eiffel 65. In questi due anni abbiamo lavorato molto sulla nostra identità, siamo cresciuti", dichiarano i quattro componenti della band, pochi minuti prima di salire sul palco per la loro esibizione sulle note del singolo "Un giorno qualunque") e la vincitrice Greta ("Continuerò a portare in giro per l'Italia le canzoni contenute all'interno del mio primo album di inediti, 'Ad ogni costo', fino alla fine dell'estate. Poi non so cosa succederà.- Spero di fare sempre meglo in futuro").

Tra gli altri premiati ricordiamo Laura Pausini (doppio platino per la raccolta "20. The greatest hits" e premio speciale CONI per il suo primo show televisivo "Stasera Laura: ho creduto in un sogno"), Biagio Antonacci (oro per l'album "L'amore comporta"), Arisa (platino per il singolo "Controvento"), Luca Carboni (oro per l'album "Fisico e politico"), Gigi D'Alessio (oro per l'album "Ora"), Pino Daniele (premio speciale per l'album "Nero a metà", che il 3 giugno è tornato nei negozi per un repackaging speciale contenente anche alcuni inediti), Elisa (platino per l'album "L'anima vola" e per l'omonimo singolo), Emma (tre dischi di platino per "Schiena vs Schiena"), Fedez (doppio platino per "Sig. Brainwash - L'arte di accontentare"), Ligabue (che ha fatto man bassa di premi: cinque dischi di platino per "Mondovisione", platino per il singolo "Il sale della terra", premio speciale "Top of the music" per l'album più venduto del 2013, premio speciale EarOne Airplay per essere stato l'artista più suonato dalle radio), Marco Mengoni (doppio platino per "#Prontoacorrereilviaggio"), Ennio Morricone (premio speciale per l'arrangiamento della nuova versione de "La solitudine" di Laura Pausini) e Max Pezzali (doppio platino per l'album "Max 20" e platino per il singolo "L'Universo tranne noi").

La serata ha registrato, nell'anteprima, circa il 18% di share (per un totale di oltre 4.660.000 spettatori) e il 20,35% di share in totale (con oltre 5.000.000 di telespettatori). 

(di Mattia Marzi)

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.