Impronte digitali sui file scambiati in rete: basta a fermare il file sharing?

La musica on-line verrà salvata da un sistema di impronte digitali indelebili, che impediscono ai file sharers di scaricare dalla rete i brani protetti da copyright? E' quel che promette una società americana, Audible Magic, che al progetto sta lavorando con l’associazione locale dell’industria discografica, la RIAA. Secondo quanto riferisce la rivista di spettacolo Variety, il sistema funziona incorporando il software di "fingerprinting" digitale a programmi come Morpheus e KaZaA (sempre che questi siano consenzienti): ogni brano per cui le case discografiche vogliono impedire la distribuzione gratuita e non autorizzata verrebbe a quel punto riconosciuto dal software facendo scattare il blocco al downloading.
“I servizi peer to peer hanno l’occasione di mettersi finalmente in regola, come da tempo sostengono di voler fare. Se non si muoveranno in questa direzione vorrà dire che le loro dichiarazioni di intenti non erano così sincere”, ha dichiarato in tono di sfida Mitch Bainwol della RIAA. “Sono loro che spingono i ragazzi americani a infrangere la legge: e ora possono rimediare alla situazione, se vogliono”, ha aggiunto.
Dall’altra parte della barricata, le reazioni non si sono fatte attendere: alcuni gestori di reti peer-to-peer hanno subito replicato facendo notare che, siccome il sistema potrebbe essere imposto soltanto alle società americane, gli utenti abituati a scaricare musica da Internet potrebbero aggirare il problema semplicemente rivolgendosi a servizi di file sharing dislocati all’estero.
Dall'archivio di Rockol - Dieci gruppi italiani dai quali ci si potrebbe aspettare una reunion
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.