Red Bull Music Academy Culture Clash a Milano: ecco com'è andata

Nell'insolito scenario della piazza del consiglio regionale lombardo e in una Milano affamata di nuovi spazi per fare musica arriva la tappa italiana del Red Bull Music Academy Culture Clash. Dopo Londra, Toronto, New York e Miami una nuova sfida a colpi di musica tra quattro crew in rappresentanza di quattro suoni metropolitani. Il rap è rappresentato da Roccia Music, la celebre crew di Marracash, Shablo, Achille Lauro, Fred De Palma, Dj Tayone e Deleterio (guest della serata Tormento, Gue Pequeno, Salmo). Macro Beats, che a fine serata risulterà vincitrice della sfida, è una realtà discografica indie che si occupa di musica Black che schierava Macro Marco, Ghemon, Mecna e Kiave (Guest Turi, Killacat, Rafe, Hyst).  Elastica records, crew di drum and bass e dubstep presentava la Sound System Culture attraverso la musica di Tuzzy, Numa crew, Antiplastic e il veterano Madaski (guest Ensi, Db Fx, General Levy, Ln Ripley) ed infine Lucky Beard Rec e la sua Bass Music con Anubi, Fuuku, Natlek, Sine One, Stabber, Digi G'Alessio (guest Noyz Narcos, Nitro, Coez). 

Al di là delle sigle tanta musica per ballare e tanti rapper in un contesto dall'acustica purtroppo non al livello, che impastava suoni e parole. I 1500 intervenuti preferendo la line up del concerto alle sirene pallonare della finale di champions league hanno salutato con entusiasmo l'iniziativa che vantava nomi di primissimo livello della scena rap e dintorni. Presentata dal cantante dei Casino Royale Alioscia,  la serata si è sviluppata in sfide a tempo fisso dove da quattro palchi posti agli angoli della piazza le crew si son date battaglia a colpi di bit e slogan. Una bella festa per chi aveva voglia di saltare e divertirsi in un contesto unico e nuovo, un pastone sonoro per chi avrebbe dato più volentieri attenzione al sound delle varie crew.

(Fabrizio Zanoni)

Dall'archivio di Rockol - 1991, l'ultimo anno d'oro del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.