NEWS   |   Pop/Rock / 20/05/2014

Classifiche, Axl Rose è il miglior cantante di sempre. Scientificamente...

Classifiche, Axl Rose è il miglior cantante di sempre. Scientificamente...

E' una delle questioni più dibattute, specie tra appassionati. O, meglio, tra geek, come si suole chiamarli: parlando di cantanti, che parametro stabilire per individuare il migliore? Il gusto e la sensibilità personali, che ci permettano di percepire una determinata interpretazione, insieme alla presenza scenica, al carattere, all'atteggiamento e al carisma, o un metro scientificamente stabilito, che - al netto delle opinioni - misuri per così dire atleticamente le capacità davanti al microfono?

Il sito Concerthotels.com ha provato a stilare una classifica in base alle prestazioni meramente sonore prodotte davanti al microfono, cioè misurando l'estensione vocale dei protagonisti del pop e del rock: archivio di album alla mano, gli estensori della graduatoria sono andati a cercare - almeno in ambito mainstream, dato che di virtuosi della voce alla Diamanda Galas o Demetrio Stratos, in questa classifica, non si trova traccia - la nota più alta e quella più bassa eseguita dallo stesso artista nel proprio repertorio.

Si è scoperto così come Axl Rose dei Guns N' Roses sia il miglior cantante di sempre, con un'estensione vocale di cinque ottave, comprese tra il Fa basso di "There was a time" e il Si bemolle alla sesta di "Ain't it fun". Subito dopo troviamo Mariah Carey, seguita di Prince, Steven Tyler degli Aerosmith e il padrino del soul James Brown. Stupiti dalla mancanza di Freddie Mercury? Il frontman dei Queen, con le quattro ottave scarse comprese tra il Fa alla seconda di "All dead all dead" (dove però si occupa solo dei cori, lasciando la parte da solista a May) e il Mi alla sesta di "It's late" si piazza in undicesima posizione dietro David Bowie, Paul McCartney e Thom Yorke dei Radiohead, ma subito davanti al re del rock, Elvis Presley.


https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/uLF7WlX5VjJ_Tz2pMlTuQaVJbzo=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fconsequenceofsound.files.wordpress.com%2F2014%2F05%2Fvocalrangechart.png%3Fw%3D806


Ancora più curiosi sono gli inquilini della bassa classifica. Adele, che - per dire - è considerata una delle migliori voci oggi sulla piazza, su dischi non si è mai preoccupata di sfondare il muro delle tre ottave, così come Bjork, che - non a caso - la tallona da vicino nei bassifondi. E a voler proprio andare a curiosare nelle ultime dieci posizioni - quelle occupate da cantanti che non abbiamo mai dimostrato, su disco, di avere un'estensione vocale superiore alle due ottave - si scopre come attuali popstar milionarie come Katy Perry, Justin Bieber e Taylor Swift facciano compagnia a giganti della canzone del rock e del soul come Otis Redding, Smokey Robinson, Jerry Lee Lewis e Stevie Nicks.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi