Contrordine: anche Yahoo! prepara un negozio di musica digitale

Contrordine: anche Yahoo! prepara un negozio di musica digitale
Yahoo! ci ripensa: dopo essersi ufficialmente chiamato fuori dalla corsa frenetica all'apertura di negozi di musica digitale (vedi News), sembra invece che anche il popolarissimo portale Internet stia preparandosi al lancio di un servizio di downloading a pagamento. Non ci sono notizie ufficiali, ma fonti interne al gruppo riprese dall'agenzia CNET confermano che la società ha acquistato un'azienda specializzata, Mediacode, che dovrebbe servire proprio da piattaforma di lancio del servizio.
Sul traffico potenzialmente sviluppabile da un negozio digitale collegato ad un sito frequentato come Yahoo! tutti gli osservatori concordano: ma resta da capire se la società entrerà in competizione con Apple e gli altri leader del settore anche nel mercato dei lettori digitali Mp3, unica fonte di reddito sicura, al momento, nel business della musica digitale.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.