Voci: più che Beats, a Apple interessa Jimmy Iovine?

Voci: più che Beats, a Apple interessa Jimmy Iovine?

L'ancora non confermato acquisto di Beats Music da parte di Apple sta provocando interrogativi e sconcerto tra esperti e analisti, alcuni dei quali non lo ritengono una mossa azzeccata da parte di Cupertino. Secondo la testata Business Insider, però, l'operazione implicherebbe molto di più di un investimento in "una gamma di cuffie eccessivamente costose e di cattiva reputazione e in un servizio di streaming musicale il cui valore è ancora tutto da provare". Si trattarebbe, piuttosto, di una scommessa sulla "visione che (Jimmy) Iovine ha sul futuro della musica nel suo complesso". In sostanza, secondo quanto sintetizza il sito HITS Dailydouble sulla base anche di due dichiarazioni raccolte da Claire Atkinson del New York Post, Iovine sarebbe in trattative con Cupertino per assumere un ruolo di "consulente speciale" dell'amministratore delegato Tim Cook su tutto quanto attiene agli aspetti creativi della gestione. Non subito, però, dal momento che il suo contratto con il gruppo Universal, dove dirige Interscope Records, sarebbe in scadenza a fine 2014.

Nel suo pezzo, Business Insider cita un'intervista rilasciata dal produttore a Walt Mossberg di AllThingsD l'anno scorso, in cui Iovine spiegava che "iTunes è stato grande, ma ora ha bisogno di fare un passo avanti. "La maggior parte delle società tecnologiche sono culturalmente inette: non realizzano mai nel modo giusto la curation (cioè l'organizzazione dei contenuti musicali in modo da venire incontro alle esigenze e ai gusti degli ascoltatori, permettendogli di orientarsi negli sterminati cataloghi disponibili)". Questa, dunque, potrebbe essere la chiave strategica che spiega l'impegno di Cupertino nei confronti di Beats: AllThingsD sostiene anche che il prezzo concordato per l'acquisto della società, 3,2 miliardi di dollari, è oggettivamente elevato ma relativamente minuscolo per Apple, che in banca dispone di 150 miliardi di dollari in contanti.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.