Eurovision Song Contest 2014: trionfa Conchita, delude Emma. Il commento

Ieri notte a Copenhagen, la drag queen austriaca Conchita Wurst ha vinto la 59esima edizione dell'Eurovision Song Contest L'interprete di "Rise Like a Phoenix" è stata da subito la protagonista dell'evento: l'Austria fu la prima nazione ad annunciare la sua rappresentante e fu l'ultima a presentare la canzone in gara, senza mai smettere di suscitare grande curiosità.

Poi, questa curiosità, nell'ultima settimana si è caricata di altri significati: la diva barbuta inventata da Tom Neuwirth è diventata un'icona per la comunità gay e non solo. Il personaggio avrebbe potuto oscurare la musica (e magari venire presto liquidato come un fenomeno da baraccone), ma se Conchita ha vinto il concorso è anche merito di un brano elegante e interpretato con grande trasporto.

L'Austria ha ricevuto il punteggio massimo (i famosi 12 points) da ben 13 nazioni su 37, ottenendo uno scarto sui secondi classificati tale da decretarne la vittoria ancora prima che le ultime nazioni finissero di rendere pubblici i loro voti.

Anche l'Italia ha assegnato i suoi 12 punti a Conchita, sebbene giuria di qualità e televoto abbiano fatto scelte molto diverse. I preferiti della giuria sono stati, nell'ordine, Finlandia, Islanda e Austria, mentre il pubblico ha messo nella sua top 3 Romania, Austria e Polonia. Il voto combinato (50% giuria, 50% televoto) ha quindi premiato l'Austria. Stupisce inoltre che Conchita sia arrivata terza al televoto russo, dopo le critiche ricevute dalle fazioni più tradizionaliste del paese (a un certo punto si era addirittura parlato di una possibile censura).

Dopo la conferenza stampa (in cui ha espresso il desiderio di vincere un Grammy e diventare la prossima Bond girl), Conchita si è recata all'afterparty ufficiale dell'evento, dove ha eseguito dal vivo il brano vincente e una versione rallentata (e senza autotune) di "Believe" di Cher.

Il secondo posto nella classifica generale è andato agli olandesi Common Linnets, gli outsider di questa edizione. Hanno scalato le classifiche dei pronostici fino all'ultimo momento e il loro brano country, davvero inusuale per il contesto, ha iniziato a raccogliere consensi subito dopo la loro esibizione in semifinale. Il duo ha anche vinto l'Artist Award e il Composer Awards. L'album è già disponibile in ascolto integrale su YouTube.

L'Italia, con Emma, si è classificata solo ventunesima (Raphael Gualazzi arrivò secondo nel 2011, Nina Zilli nona l'anno successivo e Marco Mengoni settimo l'anno scorso a Malmö). L'unico paese ad avere assegnato i 12 punti all'Italia è stato Malta, mentre l'Albania ne ha mandati 10. Sembra sia venuta a mancare una certa solidarietà tra paesi confinanti: mentre tradizionalmente i blocchi scandinavi, slavi o balcanici tendono ad aiutarsi a vicenda, non si può dire lo stesso per l'Italia e i suoi vicini di casa, tutti fermi agli ultimissimi posti della classifica finale. Zero punti dall'Italia per San Marino e viceversa, idem per la Slovenia, e qualche piccolissimo scambio con Francia, Malta e Svizzera. Era il primo derby italofono a tre della storia (con la sammarinese Valentina Monetta e il ticinese Sebalter), ma non verrà ricordato per la complicità dimostrata.

Emma nei giorni scorsi aveva detto a Vanity Fair di volere vincere per "dare un bello schiaffo morale a chi punta sempre il dito contro". Si è inoltre detta delusa dalle reazioni suscitate dal suo look: "È mai possibile che in un Paese dove ci si spara negli stadi si perde tempo a criticare un paio di shorts? Sono qui a rappresentare l’Italia ma i complimenti più belli li ho ricevuti dalla stampa estera, assurdo". Dopo la finale, la cantante ha commentato così il risultato su Twitter: "Grazie a tutti! Ho cercato di dare il massimo. Sono fiera di me stessa a prescindere. Vi aspetto in tour!".

Ora resta da capire come il risultato negativo di Copenhagen (sebbene, va detto, all'interno di un'annata agguerritissima) possa influire sulle scelte dell'Italia per il 2015. Gli artisti del calibro di Emma accetteranno la sfida cercando di fare meglio o verranno spaventati da questa gara imprevedibile in cui ogni concorrente parte da zero?
(Pop Topoi)

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.