Scorpions: James Kottak esce di prigione a Dubai e rientra negli USA

Scorpions: James Kottak esce di prigione a Dubai e rientra negli USA

E' terminato il mese di ospitalità presso le galere dell'emirato di Dubai, "guadagnato" da ames Kottak - batterista statunitense degli Scorpions. Kottak, infatti, era stato condannato a una multa e a 30 giorni di reclusione per un episodio che lo aveva visto protagonista, durante uno scalo all'aeroporto di Dubai; qui il batterista, a quanto pare un po' alticcio, avrebbe insultato la religione musulmana, avrebbe mostrato il dito medio ai presenti e si sarebbe calato i pantaloni in preda a un attacco di ira... la cosa - come già riportato - non è piaciuta e, viste le rigidissime norme in materia di rispetto della religione, lo ha portato dritto in gattabuia.

I 30 giorni di detenzione sono ora terminati e Kottak è stato piazzato su un aereo che lo ha riportato negli Stati Uniti. A comunicarlo è stata la band, via Facebook, scivendo: "James Kottak è salito su un aereo, ha lasciato Dubai ed è arrivato negli Stati Uniti ieri sera. Dovrà trovare il tempo per risolvere i suoi problemi… Scorpions".
Queste parole, a ben vedere, potrebbero presagire a qualche mutamento - magari temporaneo - nell'assetto della band. Già il 5 aprile, essendo Kottak detenuto a Dubai, il suo posto è stato preso all'ultimo momento da Mark Cross (Tainted Nation, Firewind, Outloud, Helloween, Metallium) per un grande concerto presso il Formula One Gulf Air Bahrain Grand Prix; e leggere che Kottak "dovrà trovare il tempo per risolvere i suoi problemi" facilmente fa pensare a un suo allontanamento dalla band.

Contenuto non disponibile


Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.