Rustici alla Sugar: 'Lavorerò con i giovani talenti; dei big non ho bisogno'

Rustici alla Sugar: 'Lavorerò con i giovani talenti; dei big non ho bisogno'
“Zucchero? E’ un paio d’anni che non lavoriamo insieme, e non sono coinvolto nel suo nuovo disco di duetti. Il fatto è che in questo momento mi interessa di più lavorare con i giovani talenti: e ce ne sono un sacco, in giro”.
Al telefono dalla sua casa immersa nell’idilliaca Marin County californiana, a pochi chilometri da San Francisco, Corrado Rustici spiega a Rockol la sua scelta di diventare produttore a tempo pieno per la Sugar di Caterina Caselli (vedi News). “Ho firmato un’esclusiva per due anni. Il che vuol dire che, pur non abbandonando del tutto la California, trascorrerò il 70 per cento del mio tempo a Milano, da qui all’inizio del 2006”. Proprio a Rustici, noto per le sue innumerevoli collaborazioni anche internazionali, la Caselli si è rivolta spesso, in passato, per seguire la produzione artistica di Elisa. E da quella collaborazione nasce ora il coinvolgimento diretto del produttore/compositore/chitarrista nelle attività discografiche della signora Sugar. “Non farò il direttore artistico, non è il mio mestiere. E sarò qualcosa di più di un produttore: piuttosto una specie di consulente generale. Alla Sugar si respira un’aria diversa dalle altre case discografiche, e con Caterina mi sono trovato d’accordo su molte cose. Insieme vogliamo lavorare su modi nuovi di creare e diffondere musica. E lanciare giovani artisti, anche a livello internazionale”.
Rustici ha inaugurato il suo mandato producendo quattro pezzi per i Negramaro, gruppo rock salentino il cui singolo “Come sempre” è stato scelto dalla Rai come colonna sonora degli spot che ne celebrano i 50 anni di vita: canzoni incluse nel nuovo album/Cd del gruppo, in uscita il 13 febbraio (vedi News), anche se a Rustici il concetto di “album” e di “Cd” sembra troppo riduttivo. “Meglio, obsoleto. Anche per questo, qualche anno fa, avevo creato un’etichetta sui generis (si chiamava Flood Records, vedi News) che poi non è decollata per disaccordi tra i soci. Ma l’idea mi è rimasta in testa”. E l’idea, spiega Rustici, è quella di sfruttare quelle che lui chiama “convergenze digitali” per creare un prodotto/progetto artistico “customizzato” e in continuo divenire. “Io lo chiamo synchronicity. Si tratta di integrare in un unico supporto tutte le tecnologie disponibili, consentendo all’utente di interagire e personalizzare il suo rapporto con l’artista. Un po’ come ha fatto la Apple Computer con l’iTunes: non ha inventato nulla, ma ha combinato in modo nuovo quanto la tecnologia mette oggi a disposizione”.
In pratica: il Cd audio (tradizionale) dei Negramaro uscirà abbinato a un altro dischetto digitale che, inserito nel pc e in collegamento a Internet, fornirà contenuti audio e video esclusivi; canzoni inedite, remix, video, interviste. Sembrerebbe qualcosa di simile a un Cd-enhanced, ma Rustici spiega che non è così: “Gli utenti che si registreranno presso il nostro portale riceveranno servizi e contenuti modellati sulle loro esigenze e continuamente aggiornati nel tempo: ogni volta che il gruppo avrà completato un brano nuovo o dell’altro materiale, per esempio, lo metteremo subito a disposizione come download per chi, avendo comprato il disco, dispone della chiave d’accesso. E ci saranno anche dei software utilizzabili per le funzioni di chat, e-mail, e-card: vogliamo sviluppare la community tra i fan, ma anche quella tra gli stessi artisti. Anche perché seguiremo il modello di ‘synchronicity’ anche nelle nostre produzioni future ”.
E se questo comporta uno stop alle sue collaborazioni con artisti “importanti”, Rustici non sembra farsene un cruccio. “Non ne ho bisogno: più che confezionare hit, ora mi interessa esprimere la mia creatività e mettere quello che so fare a disposizione di chi è giovane, sconosciuto e altrimenti non potrebbero permetterselo. Anche con Zucchero, del resto, eravamo controcorrente quando abbiamo iniziato”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.