Comunicato Stampa: A Verona il 'Jestrai Rock Festival'

Comunicato Stampa: A Verona il 'Jestrai Rock Festival'
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

INDIE LABEL OSPITA IL JESTRAIROCK FESTIVAL
LECREVISSE + KARNEA + RENOIR + LOVE IN ELEVATOR
Venerdì 23 gennaio 2004, ore 22.00 presso Le Cupole (Soave – Verona)

A distanza di un paio di settimane dall'ottimo successo del primo appuntamento di Indie Label con Fosbury Records, ritorna la kermesse musicale dedicata alla etichette indipendenti nazionali. Venerdì 23 gennaio è la volta del JestraiRock Festival che, con la data veronese, inaugura il nuovo tour invernale dedicato agli artisti di casa. Saranno di scena Love in Elevator, Renoir, Karnea (in arrivo il primo Ep “La matta”) e Lecrevisse (da poco uscito il nuovo ep “Le piccole foglie”).
Durante la serata sarà allestito uno stand presso cui chiedere informazioni alla Jestrai e acquistare i prodotti editi dall'etichetta bergamasca. Sarà possibile consegnare il proprio cd per partecipare alla nuova iniziativa/concorso “Suona al JestraiRock 2004”.
La serata avrà inizio alle ore 22.00, i concerti si svolgeranno presso la sala più grande della discoteca Le Cupole a Soave, Verona. La direzione artistica di Indie Label è curata da Alessandro Formenti per Creation Liveact
Visitando il sito www.livepoint.it/LeCupole è possibile scaricare e stampare il coupon che dà diritto all'ingresso ridotto.


Brevi cenni biografici

LECREVISSE
Nati in provincia di Verona nell'estate del 1999, inizialmente come quartetto (Brad – chitarre, Matteo G. – basso, K – voce e chitarre, Simone – batteria), i Lecrevisse attualmente sono diventati un quintetto con l'arrivo di Andrea Belfi a sostituire Simone alla batteria e l'ingresso in pianta stabile di Stefano Roveda ad occuparsi di violini, theremin, synth e altre amenità mentre gli altri componenti del gruppo hanno ampliato le loro attività introducendo nel set percussioni, rhodes, xilofoni e quant'altro.
Il primo album dei Lecrevisse esce nell'estate del 2000.
Autoprodotto, senza l'ausilio di promozione e distribuzione, ha ricevuto critiche entusiastiche sulla stampa specializzata nazionale (vedi rassegna stampa) e ha raccolto notevoli consensi di pubblico.
Registrato in tre giorni da Paolo Lovat (già tecnico del suono con Timoria, Rats, ma anche Fossati, Mannoia, Ligabue) era un album in bilico tra un rock violento e convulso e morbide ballate lisergiche.
I testi in italiano si rifacevano all'esistenzialismo di grandi autori come Ivano Fossati, così come alla poetica acida tanto cara alle nuove leve di autori italiani, da Agnelli a Edda (Ritmo Tribale).
Nella primavera del 2002 i Lecrevisse tornano in studio per registrare il secondo album: “(due.)”, accolto con toni entusiasti dalla critica specializzata.
In questi giorni hanno dato alle stampe il nuovo Ep dal titolo “Le piccole foglie”, contenente un inedito, una cover dei Beatles e il brano già inserito in (due.).

KARNEA

I KARNEA sono di Crema. Davide e Paolo iniziano a suonare insieme nel '94. Avevano 12 anni ed i nterpretavano covers dei Guns N' Roses ed altri, iniziando anche ad esplorare il mondo della composizione. Dopo 3 anni prendono strade diverse.
Davide suona rock-blues (Hendrix, B.B. King, Led Zeppelin e brani originali) nei “Silverstone”. Paolo inizia a dipingere e ad interessarsi all' hip-hop.
All'inizio del 2000 un bivio li ha ricondotti sulla stessa strada formando i KARNEA ed elaborando le influenze del rock anni '70 e del grunge da gruppi come: The Who, Jimmy Hendrix, Beatles, Jethro Tull, David Bowie, The Cure, Smashing Pumpkins, Pearl Jam, Alice In Chains, Silver Chair, Placebo, Nirvana, Motorpsycho. Il nome è stato ispirato da una pianta chiamata ERICA CÀRNEA.
Stefano è un batterista a 360 gradi. Proviene da esperienze in diversi gruppi pop-rock con oltre 300 concerti all'attivo. “Con i Karnea - dice - ho trovato la mia giusta dimensione”.
Attualmente stanno preparando il loro primo CD. I pezzi vengono scritti da Davide e Paolo. Uno trova un motivo, si incontrano ed insieme i due scrivono il testo ed arrangiano le musiche.
Nei loro ultimi concerti hanno suonato prima di: TIROMANCINO, QUINTORIGO, LINEA 77, VERDENA, MOLTHENI.
Dicono di loro stessi:
- KARNEA è il piacere di stupire con improvvisazioni jazz, rock e psycho.
- Abbiamo un grande amore per i fiori, per l'arte e ... per le “fate”.

RENOIR

I RENOIR si formano nell'entroterra veneziano nella primavera del 2000, suonando da subito canzoni proprie in italiano.
All'inizio del 2001 incidono il loro primo (e unico) cd demo con nove pezzi, intitolato semplicemente “Renoir”. Le recensioni delle riviste specializzate e dei siti musicali sono comunque sempre positive.
Nello stesso anno si piazzano al primo posto al concorso “Rock Revolution”, indetto dal sito www.bollicineonline.com. Questo li portò, il 10 luglio dello stesso anno, ad aprire il concerto di Vasco Rossi allo stadio di Ancona, data conclusiva dello “Stupido Hotel Tour”, impressionando positivamente il suo vastissimo pubblico.
Contattati dalla Urlo Music, nuova etichetta indipendente di Milano, a giugno 2002 pubblicano il loro primo album ufficiale intitolato “Ovunquealmeno”, distribuito in tutta Italia dall'Universal, che ottiene i favori di pubblico e critica. Seguirà un'intensa tournèe estiva che li porterà a suonare in tutto il paese.
A settembre esce il singolo “Insonnia Paranoica”, in programmazione nelle principali radio (tra cui Radio DeeJay), e il cui video sarà ripetutamente trasmesso nei canali musicali nazionali, nei quali saranno più volte ospitati i componenti della band.
Grazie alla nuova collaborazione con la Jestrai, che curerà anche il tour booking, il nuovo album dei Renoir “Verso-Vega”, interamente autoprodotto, uscirà con distribuzione nazionale Venus a gennaio 2004, cui seguirà una tournèe in tutta Italia.

LOVE IN ELEVATOR

Il nome non centra niente con la canzone degli Aerosmith, casomai vengono in mente i Love e i 13° floor elevator. Suonano insieme da due anni tra Venezia e Feltre. Autoproducono un demo nell'estate 2003.) e Tommaso(batteria e talvolta violino). Genere fra Sonic Youth e Joy Division.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.