Le cifre 2003 di OD2: 3 milioni di download a pagamento in Europa

Le cifre 2003 di OD2: 3 milioni di download a pagamento in Europa
Stati Uniti battono Europa 10 a 1, trenta milioni di downloads nel 2003 contro tre milioni: cifra, quest’ultima, appena comunicata dal principale distributore di musica on-line del Vecchio Continente, OD2, che sul territorio europeo presta i suoi servizi “business to business” a una trentina di siti, portali e negozi virtuali, compresi quelli di MSN/Microsoft, di HMV e della Tiscali di Renato Soru.
Il mercato digitale europeo, sempre secondo i dati di OD2, è comunque in forte crescita, + 25 % al mese, e potrebbe dunque triplicare nell’arco del solo 2004. Il giro di boa si è verificato nell’agosto scorso, quando per la prima volta la società inglese e i suoi partner hanno consentito l’acquisto di brani “alla carta”, senza necessità cioè di sottoscrivere un abbonamento con il servizio di downloading (vedi News). “In alcuni casi”, spiega Charles Grimsdale, amministratore delegato e co-fondatore (insieme a Peter Gabriel) della OD2, “le vendite sono aumentate anche del 900 %”.
Ma Grimsdale stesso è il primo a gettare acqua sul fuoco di troppo facili entusiasmi: “I nuovi mercati richiedono tempo per affermarsi”, ha dichiarato all’agenzia Reuters. “E sebbene la distribuzione elettronica di musica sia destinata ad assumere un’importanza crescente per le etichette discografiche, non rappresenta una cura immediata per la crisi del mercato”.
Il catalogo di OD2, che attinge ai repertori di tutte le etichette più importanti, major comprese, consta attualmente di circa 260 mila canzoni, ma l’obiettivo della società è di arrivare al più presto al milione di brani digitalizzati e scaricabili da Internet: anche per controbattere all’annunciato ingresso europeo, in estate, dei colossi americani del settore come Apple Computer e Napster.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.