Primo Maggio, Piero Pelù e lo sfogo sul palco: 'Pagherò, ma non mi importa'

Primo Maggio, Piero Pelù e lo sfogo sul palco: 'Pagherò, ma non mi importa'

Non interessano, a Piero Pelù, gli eventuali strascichi delle esternazioni effettuate ieri dal palco del Concerto del Primo Maggio di Roma: "Pagherò le conseguenze di quello che ho detto ma non me ne frega nulla", ha spiegato il rocker fiorentino al Messaggero, precisando di aver avuto sua madre ("Mi ha chiamato e mi ha confermato: 'Hai detto tutto bene'"): "Questi ragazzi hanno bisogno di sentire qualcuno che dica certe cose. Ormai i mezzi di distrazione di massa sono compatti sulla propaganda. Ci vuole una voce fuori dal coro".

Le ruggini tra il già frontman dei Litfiba e l'attuale presidente del consiglio risalgono a quando Matteo Renzi era ancora primo cittadino del capoluogo toscano: "Siccome non asfalterai niente e nessuno, come contribuente di Firenze ti chiedo se, finito il mondiale di ciclismo, sarai in grado di asfaltare le migliaia di pericolosissime buche che ci sono nelle strade della mia amata città", osservò Pelù in occasione del comizio - tenuto a Sesto San Giovanni, nell'hinterland milanese - durante il quale Renzi dichiarò di voler "asfaltare il PDL".

L'allora sindaco lasciò al proprio staff la pungente replica: "Dopo aver fallito come ben pagato curatore dell'Estate fiorentina nelle precedenti amministrazioni, (Pelù) insiste nella personale battaglia contro Renzi".

Recentemente Pelù era tornato ad attaccare frontalmente Renzi nel suo libro "Identikit di un ribelle", scritto con Massimo Cotto e pubblicato da Rizzoli: un capitolo, il trentaduesimo, intitolato "Hai qualcosa di sinistra?" (da pagina 220) è dedicato quasi per intero all'attuale Presidente del Consiglio, e le pagine in cui si parla di lui si aprono con la frase "Renzi, per esempio, spara supercazzole spaziali" (seguono, in ordine sparso, "Renzi fa morire qualsiasi cosa tocchi", "è come Berlusconi. Anzi, è peggio", "non mi piace il modo privato con cui gestisce la cosa pubblica", e la conclusiva "Renzi, più che di sinistra, è un personaggio sinistro").

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.