Peaches Geldof, le autorità confermano: 'C'è stato uso di eroina'

Peaches Geldof, le autorità confermano: 'C'è stato uso di eroina'

L'ispettore capo della polizia del Kent Paul Fotheringham ha confermato, in una conferenza stampa, le indiscrezioni anticipate nella mattina di ieri dal Times circa le cause della morte di Peaches Geldof, la figlia di Bob Geldof e Paula Yates trovata morta lo scorso 7 aprile casa che divideva con il marito e le figlie a Wrotham: stando all'esito degli esami tossicologici condotti sul corpo della giornalista, modella e presentatrice, "l'utilizzo recente di eroina" avrebbe avuto certamente un ruolo nella scomparsa della donna.

Fotheringham ha poi ricorstruito le ultime ore di Peaches: la Geldof e il marito avevano portato le due figlie Astala e Phaedra dai nonni paterni, abitudine piuttosto comune quando la coppia aveva impegni di lavoro piuttosto pressanti, il 3 aprile. Nei due giorni successivi marito e moglie si erano sentiti al telefono, senza che trapelassero preoccupazione per l'umore di Peaches. Addirittura la figlia del già Boomtown Rats, stando ai tabulati telefonici, il 6 aprile rimase in condatto in diverse occasioni, per tutta la durata del giorno e della sera, con diversi amici e familiari. Per arrivare al fatidico 7 aprile, quando il marito Thomas Cohen tentò di contattarla telefonicamente più volte, senza tuttavia riuscirci: preoccupato, l'uomo telefonò alla madre, chiedendole di fare un sopralluogo presso la propria residenza. Fu proprio la genitrice di Cohen a trovare Peaches senza vita, su un letto della stanza degli ospiti.

L'indagine delle autorità non sono ancora concluse.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.