Brother Firetribe: tutto sul nuovo album - intervista a Pekka Ansio Heino

Brother Firetribe: tutto sul nuovo album - intervista a Pekka Ansio Heino

Sono in pista dal 2002, i Finlandesi Brother Firetribe - e il prossimo 2 maggio licenzieranno il loro terzo album , "Diamond in the firepit", per la Spinefarm.
Per chi ancora non li conoscesse, loro sono una delle formazioni europee top nel genere AOR, con declinazioni classic rock, glam e classic metal; inoltre il cantante Pekka Ansio Heino presta la sua ugola anche ai Leverage, mentre il chitarrista Erno Vuorinen è in organico anche nei Nightwish (band di melodic metal nata nel 1996 e con sette dischi in studio all'attivo).

Per avere qualche dettaglio in anteprima su "Diamond in the firepit", abbiamo scambiato una manciata di battute con il cantante Pekka. Ecco il risultato della nostra chiacchierata.

Pekka, grazie per la tua disponibilità... vuoi dirci qualcosa in più sul disco in arrivo? Come è nato, dove è stato registrato...
Con piacere! E' passato un bel po' di tempo tra il nostro disco precedente, "Heart full of fire" e questo. Abbiamo deciso di prenderci una pausa dopo aver registrato e filmato il nostro dvd "Live at Apollo", ma la pausa si è protratta più del previsto. In Questo periodo io e Tomppa (il tastierista) abbiamo lentamente composto un po' di brani, fino ad arrivare ad avere sei pezzi completi in versione demo. A questo punto abbiamo proposto di provare a iniziare a lavorare a un nuovo disco. Questo accadeva un paio d'anni fa. Abbiamo inciso il disco in quattro diversi studi finlandesi, ma senza l'aiuto di un produttore. Ci siamo concentrati molto per assemblare un disco che giustificasse la lunga attesa che i nostri fan hanno dovuto sopportare.

In effetti sono passati ben sei anni tra un disco e l'altro... nel frattempo cosa avete fatto?
Non saprei! Credo, semplicemente, che la vita abbia preso il sopravvento... Emppu è andato in tour coi Nightwish e il resto della band si è concentrata su altri progetti e impegni. Non avevamo davvero intenzione di prenderci una pausa così lunga!





Come descriveresti il nuovo lavoro? Ci sono cambiamenti, particolarità?
E' un tipico disco dei Brother Firetribe. Non ci sono stati cambiamenti bruschi a livello stilistico. Questa roba ci viene davvero naturale e a noi piace farla così. Siamo sempre in cerca dei riff migliori e delle melodie più contagiose, ma anche del suono più potente possibile... e ci pare che da questo punto di vita "Diamond in the firepit" parli da sé.

Il titolo del disco evoca un'immagine piuttosto romantica... il caminetto, il diamante... come è nata l'idea e c'è qualche significato speciale dietro?
In realtà l'idea è stata di un mio amico; un giorno eravamo seduti in cucina e cercavamo un titolo per l'album. Qualcuno deve aver detto che se piazzi un diamante nel fuoco, diventa ancora più brillante. Direi che in un certo senso il diamante rappresenta le canzoni che sono state nel "caminetto" per sei lunghi anni. E poi ci sono le parole "diamante" e "caminetto": con queste non puoi sbagliare!

L'origine del vostro nome è molto divertente [è la traduzione inglese del nome di una leggenda del tennis finlandese, il giocatore Veli Paloheimo - ndr]. Cosa ne pensa, Paloheimo, della band? Sai se apprezza la vostra musica?
Quando uscì il nostro primo disco, "False metal", il suo manager ci scrisse una lettera che diceva che lui apprezzava la cosa e la trovava divertente. Lui è un mito in Finlandia e da parte nostra non c'è stata nessuna mala fede nel scegliere il nome; ci sembrava che fosse perfetto e poi siamo dei fan del tennis, come sport. Gli abbiamo sempre mandato i nostri dischi, coi nostri migliori auguri.

Pensate di tornare a suonare in Italia, per promuovere "Diamond in the firepit"?
Non vediamo l'ora di suonare dal vivo il più possibile, dopo l'estate e fino alla fine dell'anno. Ci siamo divertiti moltissimo l'ultima volta che siamo stati a Milano e vogliamo assolutamente tornarci!

[Andrea Valentini]

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.