UK, Eric Nicoli (ex EMI) lancia il servizio di raccomandazione musicale Tunehog

Presidente della EMI fino al 2007 (quando la vendette al gruppo Terra Firma di Guy Hands per oltre 4 miliardi di sterline), il sessantatreenne Eric Nicoli - prima di allora top manager dell'industria dolciaria - veniva dipinto ai tempi come l'antitesi del "music man". Invece, evidentemente, una certa passione per l'ambiente deve essergli rimasta se ora, in qualità di presidente della società R&R Music, ha deciso di investire in Tunehog, un servizio di streaming e raccomandazione musicale che ha come punto di forza potenziale la "mappatura" di milioni di canzoni. A darne notizia è Sky News, dalle cui fonti la nuova impresa risulta essersi assicurata un finanziamento superiore ai 10 milioni di sterline elargiti dalla società di investimenti Toscafund e dal suo direttore Martin Hughes.

La nuova piattaforma è stata ideata da Nicoli insieme a David Ritchie, amministratore delegato di R&R Music: la società, fondata nel 2008 e detentrice di una tecnologia proprietaria che elabora algoritmi musicali, ha lanciato nelle scorse settimane una serie di app disponibili nei maggiori negozi online. Stando al materiale raccolto da Sky News Tunehog, noto inizialmente con il nome in codice di Project Synapse, ha come scopo la creazione di "un ecosistema musicale in grado di generare offerte musicali individuali e completamente personalizzate che riflettono il modo in cui cervello e corpo si relazionano al suono nella vita di tutti i giorni". Tra i prodotti sviluppati dall'impresa figurano un Discovery Player (che consente di scoprire brani di artisti noti o emergenti in sintonia con i propri gusti musicali), Sync (destinato a ditte commerciali o industriali alla ricerca di musiche con cui sonorizzare propri progetti commerciali) e Hitmaker, uno strumento "a disposizione di musicisti professionisti che desiderano ottimizzare la qualità della propria produzione o del proprio portfolio".

Prima di intraprendere questa nuova avventura Nicoli aveva assunto incarichi non esecutivi in società extramusicali come Greencore (alimentari), Vue Entertainment (cinema) e Uswitch (sito di servizi online al consumatore).

    Presidente della EMI fino al 2007 (quando la vendette al gruppo Terra Firma di Guy Hands per oltre 4 miliardi di sterline), il sessantatreenne Eric Nicoli - prima di allora top manager dell'industria dolciaria - veniva dipinto ai tempi come l'antitesi del "music man". Invece, evidentemente, una certa passione per l'ambiente deve essergli rimasta se ora, in qualità di presidente della società R&R Music, ha deciso di investire in Tunehog, un servizio di streaming e raccomandazione musicale che ha come punto di forza potenziale la "mappatura" di milioni di canzoni. A darne notizia è Sky News, dalle cui fonti la nuova impresa risulta essersi assicurata un finanziamento superiore ai 10 milioni di sterline elargiti dalla società di investimenti Toscafund e dal suo direttore Martin Hughes.

    La nuova piattaforma è stata ideata da Nicoli insieme a David Ritchie, amministratore delegato di R&R Music: la società, fondata nel 2008 e detentrice di una tecnologia proprietaria che elabora algoritmi musicali, ha lanciato nelle scorse settimane una serie di app disponibili nei maggiori negozi online. Stando al materiale raccolto da Sky News Tunehog, noto inizialmente con il nome in codice di Project Synapse, ha come scopo la creazione di "un ecosistema musicale in grado di generare offerte musicali individuali e completamente personalizzate che riflettono il modo in cui cervello e corpo si relazionano al suono nella vita di tutti i giorni". Tra i prodotti sviluppati dall'impresa figurano un Discovery Player (che consente di scoprire brani di artisti noti o emergenti in sintonia con i propri gusti musicali), Sync (destinato a ditte commerciali o industriali alla ricerca di musiche con cui sonorizzare propri progetti commerciali) e Hitmaker, uno strumento "a disposizione di musicisti professionisti che desiderano ottimizzare la qualità della propria produzione o del proprio portfolio".

    Prima di intraprendere questa nuova avventura Nicoli aveva assunto incarichi non esecutivi in società extramusicali come Greencore (alimentari), Vue Entertainment (cinema) e Uswitch (sito di servizi online al consumatore).

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.