Londra, nasce una scuola per roadies

Londra, nasce una scuola per roadies

La società inglese di tour management e produzione concerti Cato Music, che a vario titolo collabora con artisti di grosso calibro come Queen, Muse, Mumford & Sons, Robbie Williams, Kylie Minogue, Take That, Haim e Bastille, ha inaugurato presso la sua sede inglese di Wandsworth (zona sud occidentale di Londra) una scuola per aspiranti roadies destinata  a candidati di sesso maschile come di sesso femminile: "Sono convinto che le donne abbiano una predisposizione naturale a calmare le band", ha spiegato in un'intervista a Music Week il managing director della società Glen Rowe invitando le ragazze a iscriversi. "C'è meno ego, meno testosterone. Speriamo anche di riuscire a formare la prossima generazione di agenti intermediari e non ne conosciamo molti di sesso femminile".

Nella stessa intervista Rowe spiega che il corso "si basa su esperienze di lavoro ed è promosso da sponsor del settore, così da assicurare ai nostri studenti la possibilità di ottenere i migliori servizi dai nostri partner. Lo tengono le persone di cui amo circondarmi: non siamo insegnanti, siamo una road crew orgogliosa di esserlo. Voglio restituire qualcosa di quel che ho ottenuto, e modellare la nuova generazione di roadies eroici". 

Le lezioni includono materie come tour management, gestione della produzione e addestramento per tecnici di "backline". Ogni anno verranno assegnate cinque borse di studio gratuite ai candidati che dimostrino di non avere i mezzi per pagare la retta di iscrizione.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.