Sanremo: parlano gli esclusi don Di Noto e Oliver Skardy

Si lamenta don Fortunato Di Noto, autore, assieme a Salvatore Cugno, di una canzone contro la pedofilia respinta dal Festival di Sanremo.
“Volevano andare a Sanremo, oltre le barriere e i pregiudizi”, afferma il prete, “ma questo non è stato possibile per complessi motivi che in questo momento non osiamo pensare”.
Il brano, che s'intitola “Nel nostro ricco web”, è interpretato da Nicoletta Di Rosa e da Ketty Giansiracusa, ragazza disabile. Si lamenta anche l'ex leader dei Pitura Freska, Oliver Skardy, persuaso che il suo brano, intitolato “Super Skunk” sia stato respinto dalla commissione perché antiproibizionista: “La canzone era piaciuta moltissimo”, racconta il cantante, come riporta l'agenzia Adnkronos, “Sabato scorso, durante l'audizione, Renis e gli altri della commissione mi hanno fatto i complimenti e mi hanno chiesto se 'skunk' fosse un tipo di droga. Io gli ho detto che aveva il doppio significato e ho capito che il festival per me era un capitolo chiuso”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.