NEWS   |   Industria / 23/04/2014

Record Store Day: in Usa vendita in crescita del 646 % (2042 % per il vinile)

Record Store Day: in Usa vendita in crescita del 646 % (2042 % per il vinile)

A dispetto delle obiezioni sollevate da fan, addetti ai lavori e artisti come Paul Weller, che puntano il dito contro la deriva speculativa dell'evento, il Record Store Day 2014 sembra avere ottenuto i risultati sperati: il sito Digital Music News riporta che secondo i monitoraggi effettuati su base quotidiana da una nuova società di rilevazioni analitiche, BuzzAngle Music (che ha lavorato in collaborazione con Border City Media e con gli organizzatori del RSD), negli Stati Uniti i negozi di dischi indipendenti hanno registrato nella giornata di sabato 19 aprile un incremento nelle vendite del 646 per cento, che sale al 2042 per cento se si tiene conto solo degli acquisti di titoli in vinile (74 per cento del venduto totale quotidiano negli stessi punti vendita). Sull'intera rete di distibuzione, inoltre, le vendite di vinile avrebbero registrato nell'occasione un'impennata del 1855 per cento. Va ricordato, inoltre, che nel mondo sono usciti per il Record Store Day oltre 800 dischi in edizione speciale e limitata.

Il servizio di BuzzAngle Music, che promette di fornire molte altre informazioni dettagliate e analitiche sull'andamento dei consumi musicali, è attualmente in fase beta e dovrebbe essere lanciato ufficialmente nel corso dell'estate.