Britney e Justin i peggio vestiti del 2003 per il 'Sun'. Male anche Christina

Britney e Justin i peggio vestiti del 2003 per il 'Sun'. Male anche Christina
La donna che nel 2003 si è vestita peggio di tutte le signore dello showbiz è stata Britney Spears. Questo il giudizio della rubrica "Street chic" del "Sun", il tabloid più venduto in Gran Bretagna. "Ora 22enne, la principessa del pop nel 2003 ha compiuto alcune tra le sue più disastrose scelte di vestiario", scrive la giornalista Erica Davies del "Sun fashion". Brit si guadagna anche il titolo di donna con la peggiore capigliatura del 2003. A tenerle compagnia c'è il suo ex, Justin Timberlake, il quale si becca il dubbio onore d'essere il "worst dressed man". I suoi errori di moda peggiori sarebbero i cappellini da camionista ed i "giubbotti di pelle pacchiani". "Come la sua ex ragazza Britney, JT ha dimostrato che i soldi non riescono a comprare lo stile", afferma la curatrice della rubrica. C'è aria di musica anche per "la coppia peggio vestita" dell'anno da poco trascorso: si tratta di Billie Piper, ex cantante, e di suo marito Chris Evans, il quale nella seconda metà degli anni Novanta è stato il DJ più pagato della Gran Bretagna. La lista dei "cattivi" termina con Christina Aguilera, che si porta a casa il "worst red carpet" perché ad ogni occasione mondana si presenta con abiti imbarazzanti. Nella foto pubblicata dal "Sun", la cantante appare con un terrificante abito di piume rosa. In quanto ai "buoni", occorre registrare che il titolo per la "coppia meglio vestita" va a Ben Affleck e Jennifer Lopez mentre quello per "miglior pubblicità ambulante" viene assegnato a Victoria "Posh" Adams, la quale si è fatta vedere in giro per buona parte del 2003 vestita da Dolce & Gabbana.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.