Mina-Celentano, una conferenza stampa con poche emozioni (per forza, loro due non c’erano…)

Mina-Celentano, una conferenza stampa con poche emozioni (per forza, loro due non c’erano…)
E’ avvenuta oggi la fatidica presentazione del tanto atteso disco-evento “Mina Celentano” (vedi anche Archivio Rockol). Al “Propaganda” di Milano un numero ingente di giornalisti musicali provenienti da tutta Italia ha ascoltato (con qualche perplessità) cinque brani scelti per rappresentare l’album, divertendosi più che altro quando è stato diffuso “Che t’aggia fà”, divertissement in foggiano con licenza di turpiloquio.
Non c’erano, com’era facile immaginare, i due divi, ma nemmeno l’eminenza grigia del disco, il produttore Massimiliano Pani. Il figlio di Mina non ha potuto presenziare perchè proprio in questi giorni - coincidenza che qualcuno potrebbe ritenere assai singolare - ha dovuto prestare l’annuale settimana di servizio civile presso l’esercito elvetico.
La signora Celentano, Claudia Mori, spalleggiata da Roberto Magrini della PDU, ha risposto (piuttosto evasivamente) alle - poche - domande dei presenti. Claudia Mori non ha potuto (o voluto) placare la fame di aneddoti sulle due star: i giornalisti hanno chiesto di raccontare qualche piccolo retroscena, ma invano. «Io non ho assistito alle registrazioni, se non per qualche istante. Posso solo citare una frase di Mina: ‘Adriano non ha orari: capisce solo quando è giorno e quando è notte. E così, è sempre in ritardo. Lo è sempre stato. Ma per lui, vale la pena aspettare’»
Parlando di attese, perchè i due non hanno duettato prima?
“Perchè tanti duetti in Italia nascono a tavolino. Siamo un paese provinciale, e si ricorre al duetto anche quando non si tratta di un evento memorabile. Questo invece è nato da una reciproca stima e amicizia, e possiamo dire che è IL duetto”. (non apprezzeranno altri artisti che in passato hanno unito le proprie voci a quella di Mina: Riccardo Cocciante, Beppe Grillo, Fabrizio De André, tanto per citare i primi che ci vengono in mente)
Ma vedendo il marito duettare con Mina, a Claudia Mori non è venuta voglia di tornare a cantare con lui?
“Casomai mi è passata completamente: conosco i miei limiti, e sentendo Mina ne ho avuto la prova definitiva”, ha detto l’interprete dell’indimenticabile “Buonasera dottore”. “Lei già si occupa benissimo dell’amministrazione” dice ghignando il dirigente della PDU Magrini. “Prima di tutto mi occupo dell’amore”, ribatte la mamma di Rosita, Rosalinda e Giacomo Celentano.
“Mina Celentano” sarà distribuito anche in Spagna, Svizzera, Francia e Germania (accordo con la BMG). Nessun tentativo invece per il mercato inglese. In Italia le 250.000 copie finora distribuite rientrano in un’operazione realmente capillare: vedremo il disco praticamente ovunque possibile, dalle videoteche ai distributori di benzina. La massiccia presenza nei punti vendita è dovuta anche alla ritrosia dei due nell'offrirsi alle telecamere, anche se Claudia Mori ha accennato a offerte favolose di Omnitel e Telecom per una serata televisiva "live" dei due cantanti. "Sarà difficile convincerli, ma possiamo provarci". E per quale tv? “Sicuramente non per la Rai, dal momento che Adriano non intende tornare in Rai fino a quando non si sarà conclusa la causa in corso per il programma ‘Il conduttore’. La Rai vorrebbe, ma per almeno un anno non se ne parla”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.