Mazza (FIMI): 'Gli Awards? Dobbiamo imparare a farne un prodotto per la TV'

Soddisfazione per l'obiettivo raggiunto dopo tante vicissitudini, a dispetto di un'audience televisiva (8,56 % di share e quinto posto in serata, vedi News) certamente non esaltante. Così Enzo Mazza, direttore generale della FIMI, sintetizza lo stato d'animo dell'associazione dei discografici il giorno dopo la messa in onda, su Italia 1, della quarta edizione degli Italian Music Awards (vedi News). “Il fatto positivo è che abbiamo comunque creato un evento e messo in piedi una doverosa celebrazione dell'industria discografica, con una buona presenza di artisti di rilievo”, dice Mazza. “A differenza dell'anno scorso, siamo anche riusciti a garantire la salvaguardia di certi valori importanti per la discografia, anche nella conduzione della serata (chiaro il riferimento agli imbarazzi che allora suscitarono lo stile "disinvolto" e le battute di Piero Chiambretti, presentatore dell'edizione 2002). E lo share, in fin dei conti, è stato superiore: anche se, è vero, dobbiamo ancora imparare a trasformare questo show in un prodotto televisivo che funzioni”.
Ricette e buoni propositi per il futuro? “Dobbiamo insistere perché gli artisti partecipino in massa alla serata. E poi sulle performance esclusive, di carattere eccezionale, che ci differenzino dagli altri programmi musicali”. E l'assenza di Vasco Rossi? “Ne so quanto voi. Che non ci sarebbe stato l'abbiamo saputo solo ieri, nel pomeriggio”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.