Simon dei Blue tenta di cuccare ma gli va male

Simon dei Blue tenta di cuccare ma gli va male
Simon Webbe dei Blue è l'unico della boyband britannica ancora single. E la cosa non gli sta bene. Il poveretto infatti cerca disperatamente di cuccare, e da mesi, ma, non si sa bene perché, gli va sempre di sfiga. L'ultimo tentativo del Nostro si è verificato a Glasgow. Qualcuno gli ha detto che le commesse di un negozio d'abbigliamento, il Cruise, erano in un certo senso "sensibili" nei confronti dei personaggi famosi. Simon si precipita e, fingendo indifferenza, guarda un po' di roba e poi prova ad attaccare bottone con la più carina, una biondona. La quale, dopo quattro chiacchiere di cortesia, gli dà il due di picche. E lui, scornato, esce. Poche settimane fa il cantante aveva detto: "Ho delle case molto carine ed una bella macchina. L'unica cosa che mi manca è la ragazza".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.