Last.fm chiude il servizio di radio streaming in abbonamento

Last.fm chiude il servizio di radio streaming in abbonamento

E' ufficiale: a partire dal 28 aprile Last.fm non erogherà più il proprio servizio di web radio in streaming (che, lo ricordiamo, è in abbonamento e costa tre euro al mese).

Il sito, però, non resterà orfano dell'opzione di ascoltare musica in streaming; sarà infatti lanciato un nuovo player che al momento è in fase di test; la differenza principale, rispetto allo status quo attuale, sarà che con la nuova organizzazione la musica trasmessa in streaming non sarà ospitata sui server di Last.fm, ma arriverà direttamente da YouTube, Vevo e Spotify: queste partnership consentono all'azienda di non dover pagare licenze e diritti per continuare a offrire musica in streaming ai propri utenti.

Non è dato sapere - visto che Last.fm non ha diffuso numeri e dati - quanti abbonati saranno toccati da questo cambiamento. L'unica cifra ufficiale è quella del numero complessivo di utenti registrati su Last.fm, che è di 55 milioni; ma non è noto quanti di loro utilizzino semplicemente il servizio di playlist gratuite e quanti, invece, paghino 3 euro (oppure 3 dollari o 2 sterline, a seconda della location) mensili per ascoltare la web radio personalizzata in streaming.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.