USA, sedici americani su 100 convertiti al downloading a pagamento

USA, sedici americani su 100 convertiti al downloading a pagamento
Sedici utenti Internet su 100, negli Stati Uniti, scaricano musica a pagamento dai siti ufficiali di downloading che da qualche mese affollano il Web. Il dato si riferisce allo scorso mese di giugno, è contenuto nell’ultimo rapporto trimestrale pubblicato dall’ente di ricerche di mercato Ipsos-Insight e può essere letto da due angolazioni opposte: è ancora molto elevata (84 %) la fetta di appassionati che preferisce procurarsi la musica in rete gratuitamente, in modo più o meno legale; 10 milioni di utenti paganti rappresentano comunque una cifra doppia rispettto quella registrata alla fine dell’anno scorso (quando d’altro canto l’offerta era ancora molto carente: non esisteva ancora, per dire, il celebre iTunes Music Store della Apple né la nuova versione di Napster).
Il profilo demografico dei “convertiti” al downloading a pagamento indica una percentuale superiore alla media tanto tra i 18-24enni che tra i 25-54enni (22 e 19 % rispettivamente), mentre risulta inferiore tra i minorenni (12-17 anni), i quali hanno naturalmente anche minore accesso a mezzi di pagamento elettronici come le carte di credito. Circa il 20 % dei “downloaders” legali possiede oggi un lettore portatile MP3. Erano solo il 12 % a fine anno scorso: e dunque sembra aver senso la strategia del boss della Apple, Steve Jobs, che dichiara di vendere musica digitale a margine zero per fare profitto con i suoi iPod (vedi News).
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.