Rolling Stones, rinviato il debutto del tour australiano dopo la morte di L'Wren

Rolling Stones, rinviato il debutto del tour australiano dopo la morte di L'Wren

La data dei Rolling Stones prevista per domani, 19 marzo, all'Arena di Perth, prima tappa del tour australiano del gruppo, è stata rinviata dopo che la notizia della morte di L'Wren Scott ha raggiunto, la scorsa notte, Mick Jagger: per il momento, riferisce Billboard, rimane incerta la situazione delle restanti date agli antipodi - cinque in tutto, tra Australia e Nuova Zelanda, programmate tra i prossimi 25 marzo e 5 aprile. "Il tour subirà delle modifiche", si legge nel comunicato congiunto che i due promoter organizzatori della branca locale del tour hanno diffuso nella serata di ieri: "Al momento non è possibile avere ulteriori informazioni. Chiediamo ai possessori dei biglietti di attendere ulteriori sviluppi".

Nelle ultime ore si era diffusa una voce che voleva Jagger imbarcatosi in fretta e furia su un volo diretto a New York: "Rumor privo di fondamento", l'ha definito un portavoce del gruppo, che ha spiegato - pur premettendo un "per quanto ci risulta" - come la band sia ancora riunita a Perth per decidere come affrontare la situazione.

C'è poi che - cinicamente - fa i conti in tasca alla storica formazione britannica, lasciando intendere come l'umana pietas per il dramma umano vissuto da Jagger in queste ore potrebbe trovarsi a fare i conti con più volgari ragioni di carattere economico. Per la seconda data del tour australiano, quella prevista all'Oval di Adelaide il 22 marzo, il governo locale ha investito quasi mezzo milione di dollari australiani per adeguare la struttura designata ad ospitare lo show, che - stando a quando confermato a suo tempo sia dal local promoter che da AEG - dovrebbe essere "il più grande allestimento per uno spettacolo musicale mai ospitato dalla città". E contando che gli Stones dalla terra dei canguri mancano dal "Bigger bang tour" del 2006 - generando quindi presso il pubblico un'altissima aspettativa, alla quale fisiologicamente seguono altissimi incassi al botteghino - non è fantasioso pensare che ai piani alti di AEG (società che fu già costretta a fare fronte, a livello contabile, alla tragica cancellazione della residency londinese "This Is It" di Michael Jackson) la tentazione di fare pressione perché la sosta duri il meno possibile sia forte...

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.