Dito medio al Super Bowl 2012: NFL chiede 16,6 milioni di dollari a M.I.A.

Continua la saga iniziata la sera del Super Bowl del 2012, quando M.I.A. salì sul palco, ospite di Madonna, durante il tradizionale concertone dell'"half time". Come tutti ricorderanno, la rapper mostrò il dito medio alle telecamere durante la sua performance, scatenando le ire dei benpensanti e della NFL (la National Football League).

Già negli scorsi due anni la NFL è stata impegnata in una battaglia legale per ottenere da M.

I.A. la cifra - già ragguardevole - di un milione e mezzo di dollari, chiesta come penale per la violazione, da parte dell'artista, di una clausola del contratto sottoscritto, che le imponeva di rispettare l'immagine e la reputazione della NFL nel corso dell'esibizione.




Ora, però, è arrivata la richiesta di 15,1 milioni di dollari in più (quindi per un totale di 16,6 milioni di dollari!): il supplemento stratosferico viene definito dalla NFL come la cifra dovuta da M.I.A. per avere usufruito di quello che, probabilmente, può essere definito lo slot pubblicitario televisivo più costoso e prestigioso del pianeta; in pratica, dunque, le vengono chiesti i soldi che avrebbe dovuto sborsare se avesse voluto mandare in onda uno spot nel momento in cui si è tenuto il concerto dell'"half time".


M.I.A., tramite i suoi legali, ha già risposto e fa sapere che - a suo dire - si tratta di un gesto intimidatorio da parte della NFL, privo di ogni base legale e logica. Ha poi twittato, ironicamente, la frase: "Madonna, ummmm... poi prestarmi 16 milioni?".



 
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.