Arrestato il cantante country Glen Campbell, ubriaco al volante

Il cantante country statunitense Glen Campbell, che per un breve periodo sostituì Brian Wilson nei Beach Boys, è stato arrestato presso la sua abitazione di Biltmore Estates, Phoenix, Arizona.

Al momento si troverebbe ancora in prigione. Campbell, alla guida della sua BMW, ad un incrocio di Phoenix ha centrato una Toyota station-wagon ed ha poi proseguito imperterrito. Un testimone ha seguito la BMW dando le coordinate alla polizia col telefonino, e, quando gli agenti si sono presentati alla porta dell'abitazione dell'artista, costui è stato arrestato perché in evidente stato d'ebbrezza. Il 67enne entertainer (Glen Travis Campbell, nato a Delight nell'Arkansas il 22 aprile 1936) è stato descritto come "aggressivo" e, portato alla stazione di polizia, ha rifilato una ginocchiata ad un agente. Il risultato è che, oltre all'accusa di guida pericolosa in stato d'ebbrezza, ora è pure imputato per aggressione nei confronti delle forze dell'ordine.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.