I ricchi della canzone italiana secondo ‘Capital’

Il mensile “Capital” tiene fede al suo nome e si occupa di capitalisti; nel caso, questo mese si tratta di quelli della canzone italiana. Nel numero in edicola la rivista presenta una classifica dei nostri artisti che hanno venduto più dischi in tutto il mondo. Accanto alla classifica delle copie vendute, viene effettuata una stima dei guadagni con una serie di valutazioni comprensive di diritti Siae, merchandising eccetera, che probabilmente verranno giudicate incomplete dagli interessati. Alla fine, il più ricco risulta Eros Ramazzotti, che dal 1994 ad oggi avrebbe guadagnato 40 miliardi (lordi), in pratica otto all’anno.
Al di là della classifica, interessanti le conclusioni del mensile: nel 1997 l’industria discografica italiana ha venduto 60 milioni di “pezzi”, con un fatturato di 746 miliardi di lire. Cifre che collocano il mercato della patria del bel canto lontano dai primi dieci del mondo: anche in Olanda e Spagna si acquistano più dischi. Secondo il giornale, questo dipende anche dall’eccessivo peso sul mercato dei pochi “big” nostrani. Ecco comunque la classifica delle vendite, in Italia e all’estero, dei cantanti italiani dal 1994 a oggi.
Eros Ramazzotti: 11 milioni
Laura Pausini: 8.500.000
Andrea Bocelli: 8 milioni
Zucchero: 6 milioni
Pino Daniele: 2.700.000
883: 2.350.000
Mina: 2.300.000
Jovanotti: 2.050.000
Ligabue: 2.050.000
Claudio Baglioni: 1.500.000
Vasco Rossi: 1.300.000
Music Biz Cafe Summer: radio e TV verso il futuro
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.