Rivoluzione in Universal: fuori Ostuni (e altri)

Piero La Falce, presidente e amministratore delegato della società, sta rimescolando le carte in Universal Music Italia, “per adeguare approccio, mentalità e strutture alle grandi trasformazioni in corso nel mercato; un mercato che, oggi, richiede spesso di fare tabula rasa delle esperienze acquisite”.
Lo ha dichiarato lui stesso a Rockol, senza tuttavia voler aggiungere di più a proposito della rivoluzione organizzativa in atto: ma possiamo confermare le voci secondo cui Graziano Ostuni, direttore delle divisioni pop, è stato sollevato dall'incarico. Si parla anche, in queste ultime ore, dell'imminente ingresso di un nuovo manager e di cambiamenti radicali nelle funzioni marketing e promozione, con altre uscite di scena importanti. I nomi ci sono noti, ma ci pare al momento preferibile non riportarli; aggiornamenti più precisi (magari anche da fonti ufficiali) dovrebbero essere disponibili nelle prossime ore.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.