USA: Taylor Swift, Kenny Chesney e Justin Timberlake i più pagati nel 2013

USA: Taylor Swift, Kenny Chesney e Justin Timberlake i più pagati nel 2013

Iniziamo dalla fine, cioè dalle note metodoligiche, giusto per sgombrare il campo da equivoci: la classifica dei musicisti che abbiano guadagnato di più nel corso del 2013 che Billboard ha fatto debuttare da qualche ora sulle proprie pagine prende in considerazione solo gli introiti maturati dagli artisti entro i confini statunitensi, basando la propria analisi sui dati forniti da Nielsen SoundScan, Nielsen BDS e Billboard Boxscore circa gli incassi generati da tour, vendite discografiche e diritti d'autore, ma non da accordi di sponsorship o da contratti per sfruttamento di diritti di sincronizzazione (in parole povere, i compensi corrisposti quando si concede la propria musica a film o spot). Detto questo, ecco i numeri.

In vetta alla classifica, che ricorda tanto quelle stilate annualmente da Forbes, c'è Taylor Swift, reginetta del pop country a stelle e strisce che - a soli 24 anni - in dodici mesi è stata capace di accomulare, solo grazie alla sua attività di cantante, poco meno di 39 milioni e 700mila dollari: la sueguono, a poche incollature, Kenny Chesney, altra superstar del country da alta classifica, con poco meno di 33 milioni di dollari, e Justin Timberlake, che grazie agli album "20/20 experience" ha visto il proprio conto in banca crescere, nel 2013, di 31 milioni e 460mila dollari circa.

La top five è completata da Bon Jovi, che grazie al loro "Because we can tour" hanno incassato 29 milioni e 430mila dollari, e i Rolling Stones, quinti con 26 milioni e 225mila dollari accumulati praticamente solo col tour "50 and counting" dello scorso anno.

Il gruppo di testa comprende anche Beyoncé (sesta con 24 milioni e 400mila dollari), Maroon 5 (settimi con 22 milioni e 280mila dollari), Luke Bryan (ottavo, 22 milioni e 100mila), e Pink (nona, 20 milioni) e Fleetwood Mac (decimi, 19 milioni).

Qualche curiosità: Eminem, un tempo immancabilmente tra i Re Mida a stelle e strisce, nel 2013 è finito tra gli ultimi nel ranking di Billboard, con soli 8 milioni e 500mila dollari, nove tacche alle spalle dei nuovi arrivati Imagine Dragons, che nel 2013 hanno aumentato il loro capitale di poco meno di 9 milioni e mezzo di dollari. La signora Carter ha guadagnato molto più di suo marito (Jay Z si è fermato a poco più di 15 milioni), mentre - sul panorama teen, Justin Bieber, tra un arresto e l'altro, ha comunque trovato il tempo di mettersi in tasca 18 milioni e 870mila dollari, 800mila in più degli One Direction, che - dollaro più, dollaro meno - sono stati costretti ad accontentarsi di 18 milioni tondi tondi. Da dividere, però, per cinque...

    Iniziamo dalla fine, cioè dalle note metodoligiche, giusto per sgombrare il campo da equivoci: la classifica dei musicisti che abbiano guadagnato di più nel corso del 2013 che Billboard ha fatto debuttare da qualche ora sulle proprie pagine prende in considerazione solo gli introiti maturati dagli artisti entro i confini statunitensi, basando la propria analisi sui dati forniti da Nielsen SoundScan, Nielsen BDS e Billboard Boxscore circa gli incassi generati da tour, vendite discografiche e diritti d'autore, ma non da accordi di sponsorship o da contratti per sfruttamento di diritti di sincronizzazione (in parole povere, i compensi corrisposti quando si concede la propria musica a film o spot). Detto questo, ecco i numeri.

    In vetta alla classifica, che ricorda tanto quelle stilate annualmente da Forbes, c'è Taylor Swift, reginetta del pop country a stelle e strisce che - a soli 24 anni - in dodici mesi è stata capace di accomulare, solo grazie alla sua attività di cantante, poco meno di 39 milioni e 700mila dollari: la sueguono, a poche incollature, Kenny Chesney, altra superstar del country da alta classifica, con poco meno di 33 milioni di dollari, e Justin Timberlake, che grazie agli album "20/20 experience" ha visto il proprio conto in banca crescere, nel 2013, di 31 milioni e 460mila dollari circa.

    La top five è completata da Bon Jovi, che grazie al loro "Because we can tour" hanno incassato 29 milioni e 430mila dollari, e i Rolling Stones, quinti con 26 milioni e 225mila dollari accumulati praticamente solo col tour "50 and counting" dello scorso anno.

    Il gruppo di testa comprende anche Beyoncé (sesta con 24 milioni e 400mila dollari), Maroon 5 (settimi con 22 milioni e 280mila dollari), Luke Bryan (ottavo, 22 milioni e 100mila), e Pink (nona, 20 milioni) e Fleetwood Mac (decimi, 19 milioni).

    Qualche curiosità: Eminem, un tempo immancabilmente tra i Re Mida a stelle e strisce, nel 2013 è finito tra gli ultimi nel ranking di Billboard, con soli 8 milioni e 500mila dollari, nove tacche alle spalle dei nuovi arrivati Imagine Dragons, che nel 2013 hanno aumentato il loro capitale di poco meno di 9 milioni e mezzo di dollari. La signora Carter ha guadagnato molto più di suo marito (Jay Z si è fermato a poco più di 15 milioni), mentre - sul panorama teen, Justin Bieber, tra un arresto e l'altro, ha comunque trovato il tempo di mettersi in tasca 18 milioni e 870mila dollari, 800mila in più degli One Direction, che - dollaro più, dollaro meno - sono stati costretti ad accontentarsi di 18 milioni tondi tondi. Da dividere, però, per cinque...

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.