KaZaA cambia strategia e fa appello alle major: 'Collaborate con noi'

Il sito di file sharing più inviso all'industria del cinema e del disco si fa pubblicità sui giornali e nei campus universitari americani: obiettivo, mobilitare i suoi 60 milioni di utenti come “lobbysti” volontari per far cambiare idea alle major e convincerle a saltare il fosso, autorizzando la distribuzione di musica e film attraverso il network di KaZaA. “Vogliamo incoraggiare la gente a scrivere ai politici e agli esponenti dell'industria. Se alla mia voce si unirà quella di altre 60 milioni di persone, certamente faremo più rumore”, ha spiegato il “boss” di KaZaA Nikki Hemming ad un giornale statunitense. Per convincere etichette e studios hollywoodiani a collaborare con lui, invece di fargli la guerra, Hemming deve abituare i consumatori a pagare almeno in parte il materiale che scaricano dalla rete: per questo motivo, in corrispondenza, della campagna promozionale, KaZaA lancerà una nuova versione del software di file sharing che include servizi “bonus” a pagamento, come la possibilità di scaricare testi delle canzoni e videoclip e di usufruire di sconti sui biglietti dei concerti.
Dall'archivio di Rockol - I dieci migliori album del 1987
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.