Il ritorno dei Simple Minds: remix di 'Don't you', nuovo album per Laserra/Carosello

Il ritorno dei Simple Minds: remix di 'Don't you', nuovo album per Laserra/Carosello
A qualcuno sarà capitato di sentire in radio nei giorni scorsi una nuova versione di uno degli “stra-classici” degli anni ’80: “Don’t you” dei Simple Minds. Il progetto nasce dall’insieme di alcuni diversi “ingredienti”: una pop star scozzese di casa a Taormina, un produttore napoletano amico di lunga data del suddetto musicista, una casa discografica indipendente che ha voglia di far crescere e rivitalizzare talenti. Da questo composito cocktail di ingredienti nasce il rapporto di collaborazione tra i Simple Minds e Laserra, il neonato laboratorio musicale della Carosello che con la band di Jim Kerr mette a segno il suo primo, importante “colpo” discografico pubblicando la nuova versione dell’hit della band scozzese.

Pubblicato lo scorso anno per la Eagle Rock/edel l'album “Cry”, il gruppo era improvvisamente libero da impegni contrattuali.

Così da spingere il direttore artistico della Carosello, Claudio Ferrante, a cercare, prima dell'estate, di entrare in contatto con Kerr: complice il produttore Stefano “Bulldog” Silvestri, napoletano come Ferrante e amico personale del vocalist dei Simple Minds. Caso vuole che la coppia Kerr & Burchill avesse accettato l’idea di lavorare ad alcuni remix di “Don't you (forget about me)”, brano che nel 1985 segnò il loro culmine di popolarità: cinque, per l'esattezza, con le manipolazioni dance-pop firmate da Dino Lenny e Phunk Investigation (uno dei marchi sonori di Silvestri) e la rielaborazione più mainstream che il produttore tedesco Hu-Mate alias Gerret Frerichs alisa Gerrit Martens ha realizzato a Londra negli studi di Trevor Horn. “Sai com’è, le nuove versioni di brani vecchi sono all’ordine del giorno nell’industria”, spiega a Rockol Jim Kerr, di passaggio oggi 15 dicembre per esibirsi agli Italian Music Awards con i Simple Minds, che riceveranno pure un premio speciale. “Ci hanno proposto l’idea: non ci abbiamo lavorato direttamente noi, ma siamo molto contenti del risultato, perché mette in luce le peculiarità del nostro suono, attualizzandole”.


“Noi siamo una band che cerca di non farsi intrappolare dal passato. Siamo orgogliosi di quello che abbiamo fatto, e quando suoniamo abbiamo sempre un trattamento di riguardo per i nostri hit, quelli che i fan adorano. Ma il nostro pubblico è composto da gente che ci ha seguito passo passo anche nelle nostre mosse più recenti”.
Siglato l’accordo con Carosello/Laserra, la band guarda avanti, spiega Kerr: “Noi siamo una band fortunata, e l’industria ci ha quasi sempre permesso di fare quello che volevamo. Ma ora siamo ad un punto della nostra carriera in cui vogliamo avere libertà e lavorare con persone entusiaste, non con gente che ha paura di muoversi perché magari il giorno dopo verrà licenziata per la crisi delle major. Per questo abbiamo deciso di muoverci in modo autonomo: io e Charlie (Burchill, chitarrista) siamo l’ossatura della band, vogliamo fare dischi, anche pagandoceli da soli e poi lavorarci con gente che abbia voglia di farlo. Per questo ci siamo trovati con Laserra”.
Terminato il tour che lo scorso novembre li ha portati anche in Italia, la band andrà in studio: “Abbiamo già scritto le canzoni e gennaio andremo in studio. Il disco uscirà nel corso del 2004 e sarà un disco con canzoni pop, dai grandi ritornelli e melodie”. A pubblicare il disco sarà sempre Carosello/Laserra.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.