NEWS   |   Italia / 06/03/2014

Elisa, al via "L'anima vola tour": il report della data zero

Elisa, al via "L'anima vola tour": il report della data zero

Assente dalla dimensione del live dal 2011, anno in cui fu impegnata nei teatri italiani con il tour di supporto al progetto "Ivy", Elisa si appresta a tornare ad esibirsi dal vivo con "L'anima vola tour", che per tutto il mese di marzo la porterà a girare i principali palasport italiani. Il tour, che partirà ufficialmente domani sera da Conegliano (Treviso), è stato presentato in anteprima ieri sera con la data zero al 105 Stadium di Rimini. Ad accompagnare sul palco la cantautrice di Monfalcone per questa sua nuova avventura una nuova band capitanata da Andrea Rigonat (chitarra) e composta da Curt Schneider (basso), Victor Indrizzo (batteria), Cristian Rigano e Gianluca Ballarin (tastiere), Lidia Schillaci, Roberta Montanari e Bridget Cady (cori).

"L'anima vola tour" si presenta dal punto di vista scenografico uno spettacolo curato nei minimi dettagli, innovativo e tecnologico (particolarare importanza assumono, nel corso dello show, gli schermi wireless, ma anche le luci e i tanti effetti speciali) e dal punto di vista musicale come un concerto al tempo stesso semi-acustico e rock: le due anime di Elisa, insomma, che in quasi tre ore di spettacolo (per un totale di qualcosa come trenta brani in scaletta) passa da atmosfere più energiche e dinamiche ("Lontano da qui", "Ecco che") ad altre decisamente più intime e delicate ("Non fa niente ormai", primo brano in scaletta, "A modo tuo", scritta per lei da Ligabue). In scaletta non soltanto i brani contenuti all'interno dell'ultimo album in studio "L'anima vola" (che fungono quasi da preludio al concerto vero e propio), ma anche alcuni successi del passato, come "Luce" e "Rock your soul" (quest'ultima cantata sventolando all'aria un grande velo bianco insieme alle tre coriste, assolute co-protagoniste dell'intero spettacolo - quasi come se sul palco non ci fosse una solista ma una vera e propria girl-band).

Elisa, in ottima forma, sfoggia grinta ed adrenalina; coinvolge il pubblico, corre sulla pedana (lunghissima, che divide a metà il parterre) e sfila tra la sua band, come nel caso di "Broken", in cui i musicisti sono disposti sulla pedana in maniera speculare, con chitarra, pianoforte, corista (da un lato), basso, pianoforte e altra corista (dall'altro) e batteria al centro (un po' come se fosse il cuore pulsante del pezzo). Elisa che quando imbraccia la chitarra ("Labyrinth", "Rainbow") dà spazio alla sua vocazione rock e che quando siede al pianoforte (intonando, tra l'altro, un surreale bridge tratto dalla Madama Butterfly di Puccini - "un ricordo d'infanzia", come ha dichiarato nell'incontro con la stampa al termine dello spettacolo) conferma di essere artista raffinata e di grande classe. Non mancano momenti più teatrali, come nel caso di "Ancora qui" (il brano, con testo scritto dalla cantautrice di Monfalcone su musica di Ennio Morricone, incluso nella colonna sonora di "Django unchained" di Quentin Tarantino), in cui sul grande led posto sul palco scorrono immagini western, o addirittura tribali (è questo il caso di "Prayer", suonata con l'aiuto di diversi strumenti a percussione). Elisa che arriva anche ad emozionarsi, come quando (seduta al pianoforte) propone una toccante versione piano e voce di "Qualcosa che non c'è" ("Così un giorno ho scritto sul quaderno io farò sognare il mondo con la musica", sussurra con la voce rotta dall'emozione). Tiziano Ferro compare poi, in qualità di ospite, in un video sulle note di "E scopro cos'è la felicità" ("Ma sarà uno degli ospiti, insieme a Giuliano Sangiorgi, delle prossime date", ha rivelato nell'incontro con i giornalisti Elisa).

Nell'introduzione di "Eppure sentire" c'è spazio anche per un momento di riflessione sulla situazione socio-politica italiana, con Elisa che recita alcuni articoli della nostra Costituzione: "Noto, oggi come non mai, un sentire comune che esprime allo stesso tempo grande dispiacere per la situazione socio-politica in italia e grande rabbia, quest'ultima gestita in maniera abbastanza diversa rispetto a qualche anno fa. Quasi come se fosse più evoluta. Ho l'mpressione che gli italiani siano più evoluti del loro governo, e come artista sento il bisogno di fungere un po' da portavoce", ha dichiarato poi la cantante.

Nei prossimi giorni "L'anima vola tour" farà tappa (tra le altre città) a Torino (10 marzo ), Firenze (13 marzo), Roma (15 marzo ), Napoli (18 marzo) e Milano (24 e 25 marzo ), per poi chiudere con l'ultima data a Trieste (29 marzo ). Il tour continuerà poi quest'estate con tre date nei principali Festival italiani dedicati alla musica dal vivo: Lucca Summer Festival (Lucca, 17 luglio), Collisiomi Festival (Barolo, 19 luglio ) e Hydrogen Festival (Piazzola sul Brenta, 25 luglio).

(di Mattia Marzi)

SETLIST:
"Non fa niente ormai"
"Un filo di seta negli abissi"
"Lontano da qui"
"Specchio riflesso"
"Pagina bianca"
"A modo tuo"
"L'anima vola"
"Labyrinth"
Bridge dalla "Madama Butterfly"
"Qualcosa che non c'è"
Medley: "Dancing/"The waves"
"E scopro cos'è la felicità"
"Ecco che"
"Luce"
"Rainbow"
"Ancora qui"
"Eppure sentire"
"Heaven out of hell"
"Pearl days"
"Vortexes"
"Broken"
"Ti vorrei sollevare"
"Una poesia anche per te"
"Rock your soul"
"Prayer"
"Maledetto labirinto"
"Stay"
"Gli ostacoli del cuore"
"Together"
"It is what it is"
"Cure me"

Scheda artista Tour&Concerti
Testi