'Faber, amico fragile': presentato il doppio CD live tratto dal concerto omaggio a Fabrizio De André

'Faber, amico fragile': presentato il doppio CD live tratto dal concerto omaggio a Fabrizio De André
Il 12 marzo 2000 al Teatro Carlo Felice di Genova si tenne un concerto per omaggiare la memoria di Fabrizio De André - a poco più di un anno dalla sua scomparsa, avvenuta l'11 gennaio 1999: sul palco si alternarono i più illustri colleghi ad intonare le canzoni del repertorio del cantautore genovese. "L'evento fu registrato per avere un ricordo della splendida serata, senza alcun altro intento", ha raccontato oggi, 12 novembre, Dori Ghezzi, nel corso di una conferenza stampa tenutasi a Milano. A distanza di tre anni, però, "in molti hanno chiesto a gran voce che quel documento fosse messo su CD". Il prossimo venerdì 11 novembre, quindi, vedrà la luce un doppio album che consegna a fan e curiosi una testimonianza della "memorabile" serata. Il disco si intitola, come il concerto, "Faber, amico fragile", e a presentarlo oggi c'erano, al fianco di Dori Ghezzi, Fabio Fazio, che a Genova fu conduttore della manifestazione, e Giovanna Milella, conduttrice Rai. "Il bello di questo album", ha detto Fazio, "è che non ha un lato A e un lato B. Ognuno dei due CD è importante, essendo stati realizzati dai più grandi nomi della musica italiana". E, infatti, scorrendo il lungo elenco dei partecipanti (ventisei per la precisione) troviamo i nomi di Vasco Rossi, Adriano Celentano, Zucchero, Ligabue, Jovanotti, Franco Battiato, Ornella Vanoni, Roberto Vecchioni, Gino Paoli, P.F.M, Cristiano De André (grande assente oggi) e altri. "La loro esibizione fu impeccabile", ha detto Dori Ghezzi, "e la registrazione fu perfetta da subito. Questo disco è un'opera d'arte". A sostenere il progetto è la Fondazione De André: organizzazione non lucrativa, che ha lo scopo di continuare l'opera del cantastorie genovese, "nel rispetto del suo pensiero, attraverso la promozione di iniziative atte a sensibilizzare l'opinione collettiva nei confronti delle realtà umane sofferenti". Tutto il ricavato delle vendite del CD sarà devoluto in beneficenza, in particolare all'ospedale Gaslini di Genova, alla Comunità di San Benedetto al Porto di Genova e al Gruppo Abele di Torino. Belle parole sono state spese proprio da Don Ciotti della Comunità genovese, che, assente, ha parlato ai presenti attraverso una registrazione video e ha ricordato i valori più importanti del messaggio di De André: "La tolleranza, la condivisione e il forte richiamo ai diritti, in un'epoca in cui gli appelli alla solidarietà sono sempre più generici". Tra gli obiettivi della Fondazione, che inaugura oggi il suo sito ufficiale (www.fondazionedeandre.it), ci sono anche il riordino e l'archiviazione (nonché la digitalizzazione) di tutto il materiale librario e musicale di e su De André, realizzati in collaborazione con la Facoltà di lettere e filosofia dell'Università di Siena e messo poi a disposizione per la formazione di studenti e studiosi. La Fondazione, però, non è solo dedita alla storia e al ricordo, ma punta anche a guardare avanti, così a gennaio 2004 sarà pubblicato il CD d'esordio (edito dall'etichetta Ala Bianca) di una nuova formazione musicale sarda, gli Andira, che interpretano il repertorio di De André "senza spersonalizzarsi". Seguiranno poi manifestazioni e progetti teatrali, tutti nel nome di Faber. Tra gli altri presenti alla conferenza c'erano anche il musicista Mauro Pagani (tra i protagonisti del disco), il comico Claudio Bisio, l'attore Davide Riondino e il giornalista Michele Serra.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.