Sanremo/2, Renis fa appello a Mogol: 'Giulio, scrivimi una canzone da festival'

Tony Renis spera di avere in gara al Teatro Ariston una canzone firmata da Mogol, suo consulente e collaboratore di fiducia nella gestione del Sanremo 2004. “Il suo contributo artistico darebbe grande prestigio alla manifestazione”, ha detto il direttore artistico in conclusione della conferenza stampa con cui ieri mattina, martedì 11 novembre, è stato presentato ai media il regolamento del 54mo festival della canzone italiana, in programma dal 2 al 6 marzo prossimi. “Giulio (Rapetti, il vero nome di Mogol), fammi avere una grande canzone da festival”, ha esclamato il nuovo timoniere della kermesse rivolgendosi al suo partner nell’avventura sanremese: il quale, per contro, non ha replicato pubblicamente alla richiesta (forse per togliersi dall’imbarazzo di dover giustificare un possibile conflitto di interessi).
    Tony Renis spera di avere in gara al Teatro Ariston una canzone firmata da Mogol, suo consulente e collaboratore di fiducia nella gestione del Sanremo 2004. “Il suo contributo artistico darebbe grande prestigio alla manifestazione”, ha detto il direttore artistico in conclusione della conferenza stampa con cui ieri mattina, martedì 11 novembre, è stato presentato ai media il regolamento del 54mo festival della canzone italiana, in programma dal 2 al 6 marzo prossimi. “Giulio (Rapetti, il vero nome di Mogol), fammi avere una grande canzone da festival”, ha esclamato il nuovo timoniere della kermesse rivolgendosi al suo partner nell’avventura sanremese: il quale, per contro, non ha replicato pubblicamente alla richiesta (forse per togliersi dall’imbarazzo di dover giustificare un possibile conflitto di interessi).

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.