@live, la guida ai concerti della settimana: Fanfarlo, The 1975, Matt Elliott...

Il quattro marzo del 1967, i Rolling Stones raggiungono la testa della classifica statunitense dei singoli grazie a “Ruby tuesday”. La cosa interessante è che “Ruby tuesday” non era il singolo che gli Stones avevano deciso di pubblicare: l’idea, infatti, era di uscire con “Let’s spend the night together”, un pezzo che però le radio pensarono bene di bannare, visto titolo e contenuti. Una volta messa in pace la coscienza, gli Stones optarono dunque per un cambio strategico, portando “Ruby tuesday” sul lato A e conquistandosi così il numero uno per la quarta volta nella loro storia.

Auguriamo ai nomi che abbiamo selezionato per questa nuova tornata di @live di avere, prima o poi, gli stessi problemi di classifica degli Stones. Sia mai che la cosa inizi a portare bene… Nel frattempo, giusto per dare una mano, possiamo sempre gustarceli dal vivo.



La settimana in arrivo, in realtà, non è tra le più oberate che si siano mai viste; per il weekend abbiamo in calendario nomi molto interessanti (Midlake su tutti), ma li vedremo meglio venerdì. Iniziamo dunque segnalandovi il ritorno dei Fanfarlo in terra d’Italia. La band di Simon Balthazar si è esibita ieri al Locomotiv di Bologna, e questa sera concederà il bis al Tunnel di Milano. I ragazzi hanno in disco nuovo di pacca da portare sul palco, “Let's go extinct” e dal vivo sanno come farti passare un’oretta e un quarto in modo molto piacevole. Se siete nei paraggi, fate un salto. L’alterativa di chiama Matt Elliott, che con il suo dark folk farà tappa al 75 Beat sempre a Milano, per poi trasferirsi all’Init di Roma domani sera, e il Lanificio 25 di Napoli, giovedì.

Contenuto non disponibile


Tornando in quel di Milano, abbiamo in lista uno dei nomi nuovi più caldi dello scorso anno. Loro sono i The 1975 e grazie alla loro “Chocolate” (un pezzo che Matthew Healy ci ha portato direttamente in redazione, come potete vedere qui sopra; qui trovate l’articolo completo) si sono guadagnati un bel po’ di attenzione. Stanno girando con una scaletta fissa di ben diciassette pezzi, che per una band esordiente è praticamente un record. Le premesse per uno spettacolo quantomeno interessante ci sono tutte: questi fanno parte di quella cerchia di nomi da tenere particolarmente d’occhio; si sa mai che nel giro di qualche anno diventino qualcosa di ben più grande. L’appuntamento dal vivo è fissato al Factory, domani sera.



Dulcis in fundo, Blackbird Blackbird: San Francisco, indie, synth pop, divertenti, psichedelici e via dicendo… Domani sera li trovate al Circolo degli Artisti di Roma, giovedì al Magnolia di Segrate. Occhio perché al Magnolia suoneranno completamente gratis (e il giovedì tutto quello che esce dal bancone costa solo tre euro). Serve la tessera Arci, ma ormai dovreste saperlo.

E anche questa è fatta. Come di consueto, prima di chiudere permetteteci di fare gli auguri di buon compleanno al festeggiato del giorno. Oggi vogliamo ricordare l’ex bassista dei Metallica: Jason Newsted, nato il 4 marzo del 1963. Per quanto riguarda noi, invece, il prossimo appuntamento è fissato per martedì con una nuova selezione speciale firmata @Live. Se però nel frattempo non riusciste a sopportare l’attesa, su Rockol potete trovare news, photo gallery, ancora concert e recensioni: il tutto a portata di click.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.