Arrested Development in tribunale

Arrested Development in tribunale
Gli Arrested Development si sono rivolti alla Corte Suprema della Georgia per chiedere la sospensione di un nuovo programma della Fox. Da pochi giorni, infatti, il canale tv ha nel proprio palinsesto uno show intitolato “Arrested development”, e questo non va giù a Todd “Speech” Thomas e soci: “Usare il nostro nome per una serie tv confonde la gente e rischia di distorcere il significato che ha per i nostri fans”, ha dichiarato Speech in un comunicato. Oltre alla Fox Broadcasting, la causa chiama a rispondere delle proprie azioni anche l'Imagine Films Entertainment e la New World Communications.
Non è la prima volta che l'emittente tv si trova invischiato in storie simili: quasi dieci anni fa il gruppo Living Colour ha ottenuto un ricco risarcimento per via della sit-com intitolata “In living color”
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.