Live Nation in crescita nel 2013: concerti, sponsorizzazioni e ticketing

Live Nation in crescita nel 2013: concerti, sponsorizzazioni e ticketing

Ricavi per 6 miliardi e mezzo di dollari (+ 11 %), risultato operativo rettificato (AOI) di 505 milioni di dollari (+ 10 %), cash flow disponibile di 300 milioni di dollari (+ 9 %): sono tutti positivi - anche se il bilancio resta ancora in rosso, 43 milioni di dollari contro i 163 dell'anno precedente - gli indici economici 2013 di Live Nation, azienda leader a livello mondiale nel settore dell'intrattenimento dal vivo, che proprio nel core business dei concerti ha mostrato di essere in piena salute grazie a un giro d'affari in crescita del 17 % e a un incremento del 19 % nel numero di spettatori (60 milioni).

"Questi risultati dimostrano l'efficacia del nostro modello di business e permettono a Live Nation di essere l'attore numero uno in ognuno dei suoi campi di attività" ha dichiarato agli investitori l'amministratore delegato Michael Rapino, sottolineando l'effetto-volano dei concerti "che poi abbiamo saputo far fruttare economicamente attraverso le attività sviluppate nel campo della vendita di biglietti e delle sponsorizzazioni".

Il direttore operativo Joe Berchtold ha sottolineato gli ottimi risultati conseguiti negli Stati Uniti grazie all'organizzazione dei festival, quasi 800 mila spettatori in più in virtù soprattutto del successo riscosso con gli eventi che propongono electronic dance music (EDM). "Abbiamo sviluppato il business in tutti i mercati e in tutti i tipi di venue, così come in ogni genere di musica", ha confermato Rapino. "Il pubblico del country ha mostrato la crescita maggiore, quasi 7 milioni equivalenti a 2,3 milioni di spettatori in più: un incremento del 50 % sull'anno precedente". A livello internazionale, Live Nation - che è presente in 33 Paesi - ha visto crescere l'affluenza ai concerti del 20 % (+ 11 % la media per show), mentre i festival - 62 nel mondo - hanno attratto 4 millioni e mezzo di persone, il 26 % in più del 2012.

Come detto, la crescita riguarda anche il settore pubblicità e sponsorizzazioni (quasi 300 milioni di dollari di ricavi, grazie a oltre 750 sponsor che - spiega Rapino - "sono entrati in contatto con i 900 milioni di visitatori dei nostri siti online e mobili e con i 60 milioni di fan presenti sul luogo dei concerti"), e quello del ticketing, con Ticketmaster in grado di emettere 400 milioni di biglietti pari ad oltre 17 miliardi di dollari di incasso lordo. L'ad di Live Nation si è detto convinto che Ticketmaster giocherà un ruolo di primo piano nel riconquistare agli aventi diritto una fetta importante del mercato "secondario" da 9 miliardi di dollari, finora controllato principalmente da forze esterne all'industria.

In calo invece gli indici economici della divisione di management artistico Artist Nation, una flessione che Berchtold imputa alla perdita di dodici artisti ma a cui si contrappone un'inversione di tendenza e raddoppio dei profitti nell'ultimo trimestre dell'anno: cresciuta la sinergia tra management e organizzazione di concerti, Rapino conta di accrescere di molto il business nel 2014 (grazie anche a pezzi da novanta come  Madonna e U2, entrambi gestiti da Guy Oseary).

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.