Brian Eno e Karl Hyde pubblicano insieme il nuovo album 'Someday world'

Brian Eno e Karl Hyde pubblicano insieme il nuovo album 'Someday world'

Continua la collaborazione tra Brian Eno e Karl Hyde. I due veterano della musica elettronica hanno nuovamente unito le forze per la realizzazione di nuovo materiale inedito, ma questa volta non si tratta più di singoli brani bensì di un intero album che sarà battezzato "Someday world" che verrà dato alle stampe il prossimo 6 maggio su Warp Records. 

Dopo "Beebop hurry" nel 2011 (pezzo inserito in "A collection", raccolta degli Underworld di Hyde) e il remix  dell'anno scorso ad opera di Eno di "Slummin it for the weekend" - anche questo un brano di Hyde, estratto dal suo primo disco solista "Edgeland"  - la coppia ha dato vita a ben nove inediti, coinvolgendo anche numerosi artisti come tra gli altri, Tessa Angus, Nell Catchpole, Marianna Champion e John Reynolds.

"Someday world" è stato prodotto dallo stesso Eno insieme al 22enne Fred Gibson.

 

"Molte delle città più belle che conosco sono state costruite sulle colline e queste città sono splendide perché gli edifici hanno dovuto accogliere la sfida di adattarsi a loro. Hanno dovuto modellarsi sulla geologia. Questo li ha resi edifici interessanti, perché non possono essere semplici isolati, ma devono in qualche modo prendere una forma dell'ambiente che li circonda. Molte delle costruzioni nell'album sono deliberatamente irregolari. Avevo una lunga serie 'inizi' che aspettavano solamente che qualcuno li galvanizzasse e desse loro vita, per renderli qualcosa di più che esperimenti. Ho scoperto che quel qualcuno era Karl Hyde", ha dichiarato il musicista, compositore, produttore e cantante di Woodbridge.

"E’ un po’ come avere di nuovo nove anni. Non hai idea di cosa ti abbiano appena dato in mano, il pulsante Record è già stato premuto e tu devi fare qualcosa. A un certo punto cominciano ad aprirsi davanti a te tutti queste traiettorie improbabili. La sorpresa più grossa è stata scoprire che entrambi amiamo l’Afrobeat, musica dalla struttura ciclica che si basa sull’esecuzione dal vivo. Quando Brian mi ha fatto sentire le prime bozze ho esclamato 'Oh mio dio! Sono a casa! Chi mi presta una chitarra?'”, ha commentato Hyde. 

 

"Someday world" uscirà anche in una special edition in doppio CD, con quattro bonus track. 

Ecco la tracklist: 

 

"The satellites"

"Daddy’s car"

"A man wakes up"

"Witness"

"Strip it down"

"Mother of a dog"

"Who rings the bell"

"When I built this world"

"To us all"

 

Bonus track: 

"Big Bang song"

"Brazil 3"

"Celebration" 

"Titian bekh" 

 

 

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.