Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Pop/Rock / 02/11/2003

Dexter degli Offspring spiega perché il nuovo album 'Splinter' si intitola così

Dexter degli Offspring spiega perché il nuovo album 'Splinter' si intitola così
Mentre Axl può dormire sogni tranquilli, visto che il suo titolo "Chinese democracy" non glielo tocca più nessuno dopo la decisione degli Offspring di non battezzarlo loro in questo modo, Dexter Holland degli Offspring ha spiegato i motivi per i quali la band californiana ha alla fine optato per "Splinter" al posto del preannunciato "Chinese democracy". "Non credo che avessimo mai preso in reale considerazione quel nome", ha riferito il cantante. "Certo che, se avessimo voluto utilizzarlo, avremmo anche potuto perché non si può avere i diritti od il trademark sul titolo di un album o sul titolo di una canzone. Basta pensare a tutte le canzoni che si chiamano 'I love you' o 'Baby, baby'". Sì, ma perché i rocker alla fine si sono buttati proprio su "Splinter"? Dexter: "Abbiamo scoperto che i nostri dischi con titoli di una sola parola tendono a vendere meglio rispetto a quelli con titoli con più parole". Possibile? No. Scherzava. "No, in realtà è perché questo disco, che esce il 2 dicembre, è molto vario e splintered (frammentato)". Il primo estratto da "Splinter", il singolo "Hit that", viene consegnato alle radio proprio in questi giorni.
Scheda artista Tour&Concerti
Testi