Andre (Outkast): 'Il miuo nuovo disco? Come un film...'

Andre (Outkast): 'Il miuo nuovo disco? Come un film...'
Hip-hop, hip-hop, fortissimamente hip-hop: per Andre, la "metà oscura" ("Non farò tour, non ho bisogno del palco: preferisco lavorare nell'ombra e produrre dischi di altra gente") degli Outkast, la black music contemporanea è un'esigenza più che uno stile. Nonostante il suo nuovo lavoro, "The love below", abbracci tutte le sfumature dello spettro musicale americano moderno, dal jazz al rap, l'eclettico musicista di Atlanta ci tiene a rimarcare la sua appartenenza all'universo hip-hop: tuttavia, il compagno di Big Boi è quanto di più lontano dai cliché "urban" ci si possa immaginare. Disponibile e sorridente, vestito come un improbabile studente di college anni Sessanta, Andre ci stupisce subito: "I due dischi più belli che siano recentemente capitati nel mio stereo sono quelli degli Hives e dei White Stripes. Anzi, se fosse possibile, vorrei assolutamente collaborare con Jack White per il mio prossimo disco solista". Già, perché "The love below", pur uscito sotto l'egida degli Outkast, è a tutti gli effetti farina del sacco di Andre: "E' un disco nato come colonna sonora di un film che non ha mai visto la luce: per questo racconta storie, è molto 'cinematografico' come incedere. Per il resto, io e Big Boi abbiamo deciso di pubblicare due dischi separati in un'unica confezione. Ma nessuna paura: è stata solo un'esigenza temporanea. Gli Outkast sono vivo e vegeti, ed il prossimo album sarà il frutto della nostra collaborazione. Tuttavia, anche per realizzare i nostri due album solisti ci siamo consultati: mentre registravo 'The love below' chiedevo sempre a Big Boi cosa ne pensasse. Mi è stato molto utile". La sua ultima fatica, impreziosita dai cameo di Norah Jones e Kelis ("Due persone stupende, due voci magnifiche senza nessun atteggiamento da diva"), è stata molto influenzata dal jazz ("Sto imparando a suonare il sassofono: per ora riesco a cavarne fuori solo rumori") e da altri generi solitamente poco affini all'hip-hop: "L'hip-hop per quanto mi riguarda non è un genere, è una filosofia: tutto può essere hip-hop. Il problema è che questo genere di musica, negli Stati Uniti, è dominata da prodotti commerciali, che propongono uno stereotipo ormai consolidato. Ma non me ne preoccupo: pensiamo ai Roots e a Cody Chesnutt... Noi neri stiamo tornando a fare rock: oh yeah!". E per il futuro? Nessun tour ("Ma Big Boi ci andrà"), progetti come produttore e un album degli Outkast in cantiere: un'agenda molto fitta, sembra. "Ma non è tutto", precisa Andre: "Di recente ho lanciato la mia linea di abbigliamento, che mi sta occupando non poco: ne sono entusiasta". E' vero, che, oltre alla linea di abbigliamento, nei tuoi progetti c'era anche la produzione di una serie di vibratori? "Non proprio: l'idea è saltata fuori durante un'intervista che rilasciammo a Playboy. Tuttavia mi divertì, e lasciai che la voce circolasse. Pensandoci bene, però, la mia linea di abbigliamento produce anche capi per bambini e giovanissimi: lanciare in contemporanea una linea di giocattoli erotici non mi è parsa una brillante idea di marketing... I prodotti, come dire, sarebbero 'in conflitto'...".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.