Comunicato Stampa: La Guardia di Finanza di Milano sequestra CD e Vinili contraffatti per il valore di un milione di euro

Comunicato Stampa: La Guardia di Finanza di Milano sequestra CD e Vinili contraffatti per il valore di un milione di euro
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

GUARDIA DI FINANZA
COMANDO PROVINCIALE MILANO

“LA GUARDIA DI FINANZA SEQUESTRA CD MUSICALI PIRATA E DISCHI IN VINILE CONTRAFFATTI PER UN VALORE DI OLTRE UN MILIONE DI EURO PRESSO LA FIERA DEL DISCO DI NOVEGRO.
DENUNCIATI 16 SOGGETTI RESPONSABILI DELLA VIOLAZIONE DELLA LEGGE POSTA A TUTELA DEL DIRITTO D'AUTORE”.

Milano, 20 ottobre 2003. Nell'ambito di un ampio dispositivo dispiegato dal Comando Provinciale delle Fiamme Gialle di Milano teso al monitoraggio ed alla repressione della pirateria musicale, gli uomini della COMPAGNIA PRONTO IMPIEGO, in collaborazione con la S.I.A.E. (Società Italiana Autori ed Editori) e con FPM (Federazione contro la Pirateria Musicale), hanno portato a termine un servizio finalizzato al controllo del rispetto della normativa posta a tutela del diritto d'autore in occasione della manifestazione che si tiene periodicamente presso la Fiera di Novegro, denominata “VINILMANIA”.
L'evento, che ogni anno è solito richiamare espositori ed acquirenti provenienti da ogni parte del mondo, quest'anno ha registrato la presenza di circa 300 standisti.
I controlli dei “BASCHI VERDI” di Milano ha evidenziato, però, che buona parte del materiale esposto e posto in vendita in tale manifestazione era costituito da materiale pirata, da supporti illegalmente duplicati ovvero da prodotti contraffatti.
Il rinvenimento ed il sequestro di supporti musicali illegali ammonta ad un valore complessivo di oltre un milione di euro.
Questa volta non si trattava di CD masterizzati di bassa qualità posti in vendita da ambulanti fuorilegge ma di sofisticate registrazioni pirata, poste in commercio nei normali circuiti commerciali.
E' quanto ha scoperto il Comando Compagnia Pronto Impiego della Guardia di Finanza di Milano, con un'articolata attività di analisi e controllo, che ha condotto alla denuncia all'Autorità Giudiziaria per violazione della Legge sul Diritto d'Autore, di 16 soggetti provenienti da varie parti d'Europa (Francia, Olanda, Austria e Germania) e della Penisola.
Oltre 37 mila supporti musicali realizzati con tecnologia industriale e molto simili a prodotti originali, che non ha comunque impedito ai “BASCHI VERDI”, validamente coadiuvati da espertissimi e preparatissimi periti della S.I.A.E. e della FPM (Federazione contro la Pirateria Musicale), di riconoscere e porre sotto sequestro il materiale illegale.
Unitamente ai CD, i “BASCHI VERDI” della Guardia di Finanza di Milano hanno sottoposto a sequestro migliaia di dischi in vinile, riservati ad una nicchia di mercato costituito da accaniti collezionisti, migliaia di bollini S.I.A.E. illegalmente detenuti e centinaia di DVD.
Sofisticate indagini tecniche verranno ora svolte in apposito laboratorio scientifico, al fine di giungere alla individuazione delle fabbriche che hanno realizzato i supporti sottoposti a sequestro. I gestori di tali illeciti traffici di CD “pirata”, confidando nella perfetta emulazione degli originali, spacciati per rare registrazioni di concerti dal vivo e per compilation di brani inediti, li immettevano sul mercato a prezzi addirittura superiori agli originali, conseguendo notevoli profitti e cagionando rilevanti danni all'Erario.
I nomi degli artisti piratati sono di grido: U2, Pink Floyd, Beatles, Madonna, Bon Jovi, Vasco Rossi e molti altri.
Il Comando Compagnia Pronto Impiego della Guardia di Finanza di Milano sta ora proseguendo le indagini al fine di identificare compiutamente le rotte dell'illecito traffico.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.