Comunicato Stampa: Presentazione del libro 'Anni di musica - Itinerari musicali in Toscana dal 1960'

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

anni di musica
Itinerari musicali in Toscana dal 1960
Libro e doppio Cd - a cura di Bruno Casini e Ernesto De Pascale

Una grande attività musicale da molti anni si svolge, originale e proficua, in Toscana: dalle cantine rock alla produzione di importanti festival, dagli spazi off alle etichette, dai distributori indipendenti ai club.Nel libro “ANNI DI MUSICA – itinerari musicali in Toscana dal 1960” – a cura di Bruno Casini e Ernesto De Pascale; ed. Sonora Itinerari Oltre il Suono/Materiali Sonori; pp192 + 2 Cd; 22 euro - e nei due compact disc allegati si può ritrovare tutto quello che è successo in Toscana attraverso gli anni Sessanta, Settanta e Ottanta.
Tre decenni stracolmi di notizie, storie, avventure musicali, happening, rassegne: dal jazz al rock, dai cantautori impegnati al folk, dalle musiche contaminate all'elettronica...“ANNI DI MUSICA” è il primo prodotto editoriale realizzato dall'Associazione Toscana Musiche con il contributo di Regione Toscana nell'ambito di un ambizioso progetto di documentazione del panorama musicale toscano contemporaneo. La cultura tutta italiana della canzone melodica, incontrando le vie di un suono internazionale, inevitabilmente, ha dato alla luce molti talenti, alcuni dei quali sono documentati in questo libro per la prima volta con il desiderio di sottolineare il ruolo leader nella musica della Toscana.“ANNI DI MUSICA” è un viaggio che copre città, province e hinterland con i loro eroi locali, dischi passati inosservati e luoghi di aggregazione.
Alla realizzazione del libro hanno partecipato giornalisti, scrittori, discografici e promotori musicali, dando vita ad un ricchissimo mosaico di testimonianze e ricerche.Frammenti di una scena musicale e culturale ancora oggi in movimento, raccontanti dai protagonisti. Con un'accurata discografia e cronologia degli eventi.Particolarmente significativa inoltre la sezione fotografica del libro, con molte immagini inedite, rispolverate dagli archivi o fornite da addetti ai lavori e appassionati.
Titolo: anni di musica
A cura di: Bruno Casini e Ernesto De Pascale
collana: Sonora – Itinerari oltre il suono/Materiali Sonoripp. 192 + 2 Audio
Cdprezzo: 22 euro

I curatori
ERNESTO DE PASCALE - Ernesto de Pascale (Firenze, 1958) giornalista musicale e produttore indipendente, è uno dei principali artefici del rock fiorentino. Voce storica di Rai Stereonotte, attualmente collabora con Radio Tre e con il canale televisivo satellitare RAI SAT SHOW. Scrive per "La Nazione" e per la testata britannica "Rocksbackpages" dopo anni di attività.Ha pubblicato “Bessie Smith, la vita e le opere“ (Stampa Alternativa, 1992), “Mondo beat“ (Fuori Thema, 1993), "America musica" (Fuori Thema, 1994) “Pistoia Blues: le interviste“ (Tarab, 1996), "Il Rock & Roll in Italia" (Pendragon, 2000), il volume di racconti “Parole di Notte Verso casa“ (Le Pleiadi, 1994) e molti saggi.Nel 1998 Ha dato vita al sito www.ilpopolodelblues.com in concomitanza con la nascita di una etichetta musicale dallo stesso nome. È stato curatore con Bruno Casini e Giancarlo Cauteruccio della mostra sugli anni '80 a Firenze.

BRUNO CASINI - Laureato nel 1980 presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Firenze, Bruno Casini è, da oltre vent'anni, tra i più stimati professionisti nel campo della comunicazione e della promozione culturale, soprattutto nei settori spettacolo e culture giovanili. Ha collaborato con molte testate locali e nazionali, è stato uno dei fondatori del trimestrale Westuff.Tra i suoi numerosi progetti editoriali, il libro “Tondelli e la Musica” (Baldini&Castoldi) dedicato allo scrittore Pier Vittorio Tondelli, la collana “I Marziani” (Tosca) sulle nuove culture metropolitane e, più recentemente, la raccolta “Frequenze Fiorentine - Anni '80 a Firenze” (Arcanapop) su musica, teatro, clubbing e moda della Firenze '80. Molto attivo come press-agency, è attualmente responsabile dell'ufficio stampa dell'associazione Toscana Musiche, della rassegna internazionale di teatro Intercity Festival e di Eventi/Music Pool. Ha collaborato con l'etichetta Materiale Sonori, con la Best Sound di Franco Godi (Articolo 31, Gemelli Diversi...) e con la Biennale dei Giovani Artisti dell'Europa Mediterranea.Da due anni è responsabile del seminario sulla “comunicazione nello spettacolo” promosso da Officina Giovani di Prato. Insieme a Giancarlo Cauteruccio e Ernesto De Pascale è stato curatore della mostra “Un weekend Postmoderno” alla ex-Stazione Leopolda di Firenze.

Marco Mannucci
presentazione del Presidente di Toscana Musiche Fernando Fanutti Comunque lo si voglia leggere, “Anni di Musica” è un libro avvincente: tutto d'un fiato o centellinato, dall'inizio alla fine o in ordine sparso, rende stupendamente l'idea dell'aria che si respirava – e si respira – nelle cantine e nei piccoli club come nei teatri e negli stadi, negli anni Sessanta come ora, dove si faceva – e si fa – musica. Entusiasmi, speranze e utopie si materializzavano ovunque come certezze assolute, per essere spazzate via il giorno dopo da nuove idee altrettanto innovative e assolutiste, sempre nel chiassoso segno della musica popolare contemporanea, folk o jazz, rock o electro che fosse.

“Anni di Musica” racconta questi fermenti con atteggiamento tutt'altro che distaccato: le storie di tanti anni fa trasudano intensa attualità, sono raccontate con il fervore di chi vi ha preso parte nella convinzione di stare vivendo un momento storico, certamente una sua esperienza incancellabile. È questa emozione costante, questa partecipazione vibrante, che alimenta la narrazione in un continuo confondersi di sogni e realtà: perché la maggioranza degli attori presenti in questo libro, dai musicisti agli autori ai collaboratori, è ancora oggi impegnata nell'epopea della musica in Toscana, che continua a produrre i suoi frutti.

Toscana Musiche, progetto pilota voluto dalla Regione Toscana per sviluppare il coordinamento tra le massime manifestazioni musicali sul territorio, valorizzare le risorse artistiche nell'ambito della musica popolare contemporanea, promuovere l'arte, la cultura e la qualità della vita in Toscana, nei due anni di ricerca e selezione delle testimonianze e dei materiali per il libro “Anni di Musica” si è così in realtà imbattuta nelle proprie radici, ha riconosciuto la sua storia nei festival che non ci sono più, nelle bande che sono cambiate, nel passaggio dalla tecnica analogica a quella digitale.

Questo lavoro di documentazione, che integra la missione istituzionale dell'Associazione, continuerà in futuro con la pubblicazione di un altro libro che ci porterà fino ai giorni nostri, ovvero gli anni di Toscana Musiche: e come Presidente mi auguro che la schiera dei musicisti, dei collaboratori e dei sostenitori della musica in Toscana si allarghi sempre più e faccia udire le sue melodie fin negli angoli più lontani del pianeta Terra.

Fernando Fanutti
Presidente di Toscana Musiche

ASSOCIAZIONE TOSCANA MUSICHE
sede legale: via Masaccio, 17, 50136 Firenze - - codice fiscale 94064700480
segreteria operativa: via Niccolini 3/e - 50121 Firenze - tel. 055/240397 fax 055/241735
ufficio stampa: tel. 055/243799 - E-mail: toscana.musiche@agora.stm.it
Music Biz Cafe Summer: le conseguenze della pandemia su major e indie
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.